Roberto Bonetto: “Favalli-Fautario? Vi spiego com’è andata. E su Schiavon…”

Roberto Bonetto: “Favalli-Fautario? Vi spiego com’è andata. E su Schiavon…”

Dopo l’intervista rilasciata alla stampa ieri, in cui è trapelato un certo imbarazzo da parte del ds Fabrizio De Poli, molti si sono chiesti cosa fosse realmente successo dietro le quinte della trattativa per il terzino sinistro. Prima l’annuncio di Fautario, poi l’improvvisa virata su Favalli. A fare maggiore chiarezza sull’operazione, è intervenuto ai microfoni di PadovaSport.tv l’amministratore delegato Roberto Bonetto, presente ieri in sede al momento della firma di Favalli (oggi sarà invece a Valdagno per l’amichevole Altovicentino-Cittadella): “Le cose – spiega – sono più semplici di quelle che sembrano, volevamo Favalli che però aveva un ingaggio per noi troppo oneroso. Abbiamo fatto alcune valutazioni e abbiamo dunque ripiegato su Fautario, raggiungendo lunedì l’accordo con il procuratore. Alle 9 di martedì, però, Fautario ha rimesso tutto in discussione, con un rilancio sul proprio ingaggio. A quel punto abbiamo deciso di tornare sulla nostra prima scelta, facendo un sacrificio economico”. Alessandro Favalli in effetti ha sempre avuto nelle ultime stagioni ingaggi di un certo tipo: “Ha giocato con la Cremonese, era del Parma, indubbiamente il costo era importante, ma va detto anche che è un ’92 su cui si può investire. Inoltre De Poli lo conosce bene, si è ulteriormente informato su di lui chiamando Fulvio Pea che lo ha allenato in passato. Le referenze sono ottime”. Sistemata la difesa adesso manca un tassello a centrocampo. Secondo quanto ci risulta, si sta lavorando alacremente e in gran silenzio, per un gran colpo. Roberto Bonetto ha capito già: “Schiavon… Diciamo che i sogni possono diventare realtà, non fatemi dire altro. Al momento è un giocatore dell’Avellino”. Schiavon è un’ipotesi concreta (ma, come vi abbiamo sempre riferito, c’è in ballo anche l’alternativa Daniele Corti, ex Varese ora svincolato) che farebbe fare al Padova un ulteriore salto di qualità. E oggi, a campagna acquisti ormai quasi conclusa, secondo Bonetto l’obiettivo è conclamato: “Per la squadra che abbiamo fatto e per gli investimenti l’obiettivo è lottare per accedere ai play-off, non ci nascondiamo. Poi non dimentichiamo che il nostro programma è triennale, l’anno prossimo cercheremo di ritoccare ulteriormente per fare ancora meglio”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy