Sala stampa Padova-Siena. Musacci: “Ora basta pareggi, servono vittorie”. Mutti: “Rigore nato dall’esperienza di Rocchi”

Sala stampa Padova-Siena. Musacci: “Ora basta pareggi, servono vittorie”. Mutti: “Rigore nato dall’esperienza di Rocchi”

Commenta per primo!

Di seguito le dichiarazioni dalla sala stampa nel post Padova-Siena.

Musacci: È stato un buon pareggio ma servono i tre punti.  C’è amarezza perché soffriamo e andiamo avanti poco alla volta, aspettiamo questa vittoria che speriamo arrivi presto.  Ad Avellino andiamo per vincere. Rigore? Il mister sceglie Ciano di solito e io sono il secondo. L’ho tirata angolata e di potenza. Il gol mancava dai tempi di Empoli. Dedica a mia moglie e figlia e quella che arriverà a gennaio… Siamo andati in difficoltà nel secondo tempo. Cambia qualcosa con questo gol e il possibile infortunio di Iori? Io non ho mai chiesto di andare via qui sto benissimo, forse qualcun altro vuole mandarmi via…

Beretta (all.Siena): Abbiamo creato molto, ma Mazzoni ha fatto delle parate notevoli. Peccato per l’ingenuità del rigore. Probabilmente c’era, mi dicono così, ma abbiamo sei rigori contro e zero a favore. La prossima partita sarà difficile perché abbiamo poco tempo a disposizione, mentre il Varese non ha giocato contro il Novara.

Giocare in svantaggio contro un’ottima squadra come il Padova non è facile, abbiamo avuto il merito di aver recuperato. Il lavoro di rimorchio che facciamo in settimana ha dato dei risultati. Vado via amareggiato perché avevamo fatto gol a sei minuti dalla fine e un risultato così per un rigore dispiace.

Mutti: la squadra ha problemi a livello fisico. In mezzo al campo abbiamo patito e loro hanno un altro tipo di dinamismo e rapidità. Peccato per il primo gol che abbiamo preso che è stato un po’ stupido. Abbiamo gestito la partita come potevamo. Melchiorri non stava bene e abbiamo perso Iori, ma nonostante questo potevamo anche vincere. Ho scelto di fare affidamento sull’esperienza di Rocchi e da lì è nato il rigore. Potevamo vincere, ma anche perdere: per questo sono soddisfatto, anche se in casa ci manca la vittoria. Feczesin e Rocchi hanno giocato bene, volevo coinvolgere anche loro, l’alternanza è importante anche per verificare alcune cose. Il rigore? Se c’erano Feczesin o Iori avrebbero tirato loro. Il terzo è Musacci. Abbiamo dei giocatori fuori come Jelenic. Ma siamo quello che siamo e dobbiamo fare risultato. Iori? Non sappiamo bene cos’abbia, ha male al ginocchio. Questa situazione creerà sicuramente dei problemi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy