Stanco ci ha preso gusto, è lui l’uomo copertina del Cittadella

Stanco ci ha preso gusto, è lui l’uomo copertina del Cittadella

Commenta per primo!

Scazzola, l’allenatore della Pro Vercelli, aveva definito la sfida di oggi contro il Cittadella uno scontro diretto che i suoi ragazzi non potevano fallire. Ma non aveva fatto i conti con la fame di gol e di riscatto di Francesco Stanco, che anche oggi ha timbrato la sua presenza con una rete (è la terza da quando è arrivato). Una gara con poche emozioni quella del Piola: i padroni di casa pagano l’assenza di Marchi, in tribuna per squalifica, i veneti dimostrano di attraversare un ottimo momento di forma. La rete porta la firma di Stanco. E Pierobon si esibisce anche in una bella parata nella ripresa, che impedisce ai vercellesi di agguantare il pareggio. Procedendo con ordine, però, bisogna aspettare il 22′ della ripresa per vedere il vantaggio del Cittadella: sinistro a giro al limite dell’area e palla che, prima di finire in rete colpisce, come una pallina da bigliardo, i due pali interni. Per l’attaccante granata terzo gol in cinque gare. Al 37’ Luppi sfiora il gol: Pierobon para ma non trattiene, la palla viene spezzata via dalla difesa veneta prima che Di Roberto possa agganciare la palla. Al 39’ cross di Belloni, tiro di prima di Musacci che si spegne a fil di palo. La Pro in pieno recupero resta in dieci: Scaglia fa fallo su Kupisz, involato a rete. Finisce 1-0 per il Cittadella, al quinto risultato utile consecutivo.

Reti: 21′ st Stanco.

Pro Vercelli (4-3-3): Russo; Germano, Coly, Cosenza, Scaglia ; Castiglia, Emmanuello (11′ st Fabiano), Scavone (32′ st Musacci); Di Roberto, Beretta (25′ st Belloni), Luppi. A disposizione: Viotti, D ‘Alessandro, Bani, Liviero, Ardizzone, Sprocati. All. Scazzola.

Cittadella (4-4-2): Pierobon; Cappelletti, Scaglia, Pellizzer, Barreca; Kupisz, Rigoni, Paolucci (19′ st Busellato), Minesso (47′ st Benedetti); Sgrigna (31′ st Gerardi), Stanco. A disposizione: Valentini, De Leidi, Donazzan, Schenetti, Bazzoffia, Coralli. All. Foscarini.

Arbitro: Abbattista di Molfetta.

Espulso: Scaglia al 49′ st per fallo da ultimo uomo.

Ammoniti: Minesso, Castiglia, Paolucci, Benedetti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy