Tegola El Shaarawy, fuori almeno 2 mesi per tendinopatia rotulea

Tegola El Shaarawy, fuori almeno 2 mesi per tendinopatia rotulea

Brutte notizie per il talentino italo-egiziano Stephan El Shaarawy, tenuto a riposo nell’ultima giornata per problemi fisici. Il giocatore soffre di un dolore ad entrambe le ginocchia non riconducibile a qualche contusione in partita o allenamento, ma, come ha spiegato il direttore sportivo Rino Foschi oggi a Bresseo, a un problema dovuto alla crescita. “A questo punto – ha spiegato Foschi – le cose da fare possono essere due, o spremere il ragazzo come un limone visto che tanto è di proprietà del Genoa e noi incassiamo dei premi ogni tot presenze, oppure pensare al suo futuro e alla sua carriera e fermarlo per un po’. Se non altro per capire qual è la cosa migliore da fare. In questa situazione il giocatore può stare fermo settimane o mesi. Secondo la mia esperienza, in questi casi si parla di un paio di mesi. E’ una brutta tegola, ma dobbiamo pensare a preservare la carriera del giocatore. Ho litigato anche con Sacchi per spiegargli che non era disponibile per la chiamata in azzurro con l’under 19”.

Con un comunicato ufficiale il Padova ha precisato che “El Shaarawy è stato visitato dal professor Benazzo, direttore della clinica ortopedica dell’ospedale San Matteo di Pavia. Al giocatore è stata riscontrata una tendinopatia rotulea degenerativa bilaterale. Oggi pertanto è stato deciso in accordo con lo staff medico del Genoa di far osservare al giocatore almeno due mesi di stop agonistico. In virtù della giovane età del ragazzo verrà applicata una terapia conservativa.”

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy