Union Ripa-Padova, le pagelle: nessuna insufficienza, il Rulo in versione assistman illumina la manovra offensiva

Union Ripa-Padova, le pagelle: nessuna insufficienza, il Rulo in versione assistman illumina la manovra offensiva

Cicioni 6: Incolpevole sul gol subìto, si conferma per il resto portiere di ottima affidabilità  sia tra i pali che in fase di uscita.

Busetto 6,5: Spinge sulla destra, alla costante ricerca del traversone fortunato. Con le mani direttamente da rimessa laterale o con i piedi, fa poca differenza. Poche sbavature in fase di contenimento.

Dionisi 6: Schierato in tandem con Thomassen per la seconda settimana consecutiva, offre buone garanzie andando un po’ in affanno solamente nella fase centrale della prima frazione, quando (non a caso) l’Union Ripa trova il gol del pareggio approfittando dell’eccessiva immobilità  dei centrali biancoscudati.

Thomassen 6: Vedi Dionisi.

Salvadori 6,5: Partita dell’ex per il terzino di Fiera Di Primiero, calorosamente accolto dai suoi ex tifosi. Spinge di meno rispetto al proprio omologo Busetto, non concedendo mai spazi utili agli avanti avversari. Provvidenzialmente miracoloso il suo intervento in extremis su Tomasi attorno alla metà  del primo tempo.

Fenati 6: Ordinaria amministrazione per il centrocampista scuola Samp, che preferisce andare sul sicuro piuttosto che tentare giocate azzardate.

Segato 6: Impiegato sia in mediana che sulla trequarti, cerca di “accendere la luce” con le sue proprietà  tecniche, senza però riuscire a trovare il varco illuminante.

(dal 76′ Ilari): s.v.

Nichele 6: Il suo lavoro sporco in mezzo al campo si nota eccome. Pedina sempre preziosa, si traveste da assistman per Ferretti al termine del primo tempo, ma l’arbitro annulla la rete del Rulo per fuorigioco.

Cunico 6,5: E’ lui ad aprire le marcature al 10′ inserendosi tra le maglie della difesa avversaria e dribblando in bello stile Salsano, dopo aver raccolto l’ottima spizzata aerea di Ferretti. Spesso doppiato dai difensori avversari e “tradito” dalla tattica del fuorigioco messa in pratica dagli uomini di Parteli, non riesce però a fare la differenza in qualità  di rifinitore, nonostante l’impegno.

(dal 67′ Zubin) 7: Lo si vede poco, ma quando Ferretti gli serve su un piatto d’argento il pallone del 2-1 non si fa pregare ed insacca con freddezza la sfera alle spalle di Salsano. Cerca di ricambiare il favore al Rulo qualche minuto più tardi, ma l’argentino non ne approfitta.

Ferretti 7: Gli è mancato solo il gol, perché i due assist che fornisce a Cunico prima ed a Zubin poi per le marcature biancoscudate di giornata pesano non poco. Cerca di appuntare il suo nome nella lista dei marcatori, ma il portiere di casa si rivela per lui più volte insuperabile. Peccato anche per il palo colto di testa in apertura di ripresa ma soprattutto per l’ingenua ammonizione che lo costringerà  a saltare l’Altovicentino.

Pittarello 6: Corre, lotta, suda la maglia ma non riesce ancora una volta a trovare la prima gioia personale del campionato. E sì che ne avrebbe l’occasione, in avvio di gara, ma la conclusione che scocca dal cuore dell’area di rigore risulta centrale e di facile neutralizzazione per il portiere neroverde.

(dal 54′ Mazzocco) 6: Buon contributo alla manovra della squadra in entrambe le fasi di gioco nel corso della ripresa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy