Vantaggiato è tornato, un gol tutto per Succi

Vantaggiato è tornato, un gol tutto per Succi

Commenta per primo!

PADOVA      1

CROTONE    0

PADOVA: Cano; Legati, Cesar, Trevisan, Renzetti; Gallozzi (20’st Cuffa), Jidayi, Bovo; El Shaarawy (33’st Ronaldo); De Paula (14’st Di Nardo), Vantaggiato.

A disp.: Menegon, Cappelletti, Rabito, Filippini

All.: Calori

CROTONE: Belec, Crescenzi (1’st Beati), Vinetot, Abruzzese, Mazzotta, Parfait (31’st De Giorgio), Galardo, Eramo, Russotto, Cutolo, Ginestra (22’st Curiale).

A disp.: Bindi, Beati, Terigi, Tedeschi, Hanine

All.: Corini

Arbitro: Bagalini di Fermo

Ammoniti: Bovo, Jidayi

Marcature: 27′ Vantaggiato

Note: un minuto di silenzio per il soldato italiano morto in Afghanistan

Pochi istanti prima del fischio d’inizio si alza dalla Fattori un coro che non poteva mancare dopo l’infortunio del Cigno: “Davide Succi, Davide Succi”.

Parte con la quinta innestata il Padova che spinge sulla fascia destra con le giocate estrose di Gallozzi. Al 4′ Vantaggiato si invola in area, imbeccato da Legati, ma sul secondo palo De Paula non intende subito l’intuizione del compagno. La gara procede a ritmi contenuti, per lo più a favore del Padova. Al 19′ incursione di El Shaarawy in area ma la palla viene deviata in corner. Al 20′ Gallozzi strappa gli applausi dell’Euganeo: fino a questo momento è il migliore in campo. Il Padova però sembra trovarsi un po’ in difficoltà intorno alla mezzora quando soffre il forte centrocampo calabrese e perde palloni per fino col Faraone. In avanti tra De Paula e Vantaggiato c’è scarsa intesa ed El Shaarawy sembra essere in giornata no. Ci si mettono pure l’arbitro e l’assistente Cristina Cini non fischiando alcuni falli a favore, ma c’è da dire che dopo i primi dieci minuti la gara è calata di ritmo e il Padova appare moscio e sbaglia moltissimo. Di contro il Crotone non fa grandi cose.

Nuel secondo tempo la musica non cambia. Vuoi per l’assenza di Succi, vuoi per un abbagliamento generale, il Padova fa davvero fatica quest’oggi. Al 14′ della ripresa Calori si gioca la carta Di Nardo, richiamando in panchina De Paula, 6′ dopo inserisce Cuffa per Gallozzi (cambio forse un po’ discutibile visto che il Gallo oggi è stato davero l’unico ad aver fattt qualcosa di buono). Intanto, come di consueto, il Presidente Cestaro ha incitato i suoi ragazzi dai microfoni dello stadio, aggiungendo “Pubblico, dove siete? Ostia!” ricevendo gli applausi dell’Euganeo. Il pubblico effettivamente oggi è stato meno caloroso del solito. Al 26′ arriva il tanto cercato gol: Vantaggiato, dopo tre mesi, con un potente rasoterra torna a segnare! Il Torello nell’esultanza vola verso la panchina per farsi dare la maglia di Succi e sventolarla alla tribuna. Questo gol è tutto per Davide.

Il Crotone però non ci sta ci sta e dopo aver incassato il gol sembra ridestarsi. L’undici di Corini cerca con insistenza il gol del pareggio, ma il Padova, memore delle scorse gare in cui è stato castigato mentre aveva la partita in mano, cerca di difendersi con le unghie e con i denti. Al 47′ Vantaggiato sfiora la doppietta involandosi in area tutto solo, ma la mette a fil di palo. Poco importa, l’arbitro fischia la fine e il Padova torna a sorridere, in attesa dell’importante recupero di martedì a Livorno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy