Vantaggiato meno peggio del previsto, fuori un mese

Vantaggiato meno peggio del previsto, fuori un mese

La diagnosi parla di «stiramento al legamento collaterale del ginocchio destro», 30 giorni di stop.

Dopo la grande paura, ecco la diagnosi e, forse, un mezzo sorriso. Daniele Vantaggiato dovrà restare fermo almeno un mese dopo l’intervento killer del difensore dell’Este Federico Gabrieli che l’ha costretto a uscire in barella giovedì sera al 5′ del secondo tempo dell’amichevole disputata all’Euganeo e vinta 3-0 dai biancoscudati. Per l’attaccante brindisino l’esito della risonanza magnetica a cui si è sottoposto nella giornata di venerdì parla di «stiramento al legamento collaterale del ginocchio destro». Si tratta di un infortunio molto temuto dai calciatori, in quanto la guarigione può essere rapida, così come molto lunga a causa di frequenti ricadute. Di solito si procede a un trattamento col laser per ridurre la lesione e progressivamente si riporta la muscolatura ai livelli pre-infortunio. Lo staff del giocatore è ottimista: «Daniele era sollevato – spiega il procuratore Giovanni Tateo – ma allo stesso tempo dovrà curarsi bene. E’ un peccato, perché si stava allenando bene e aveva svolto per la prima volta dopo tanti anni tutta la preparazione con i compagni. Temevamo andasse anche peggio, tutto sommato siamo moderatamente ottimisti».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy