Vecchiato-Cestaro, fumata bianca sempre più lontana

Vecchiato-Cestaro, fumata bianca sempre più lontana

Tra i Vecchiato e il Padova il matrimonio rimane difficile. Tanti, troppi sono gli ostacoli da superare. Sandro, titolare insieme al fratello di Interbrau ha parlato così al Gazzettino: “Non c’è un vero e proprio appuntamento in agenda, ma ci stiamo sentendo e parlando a oltranza. Rispetto ai giorni scorsi non è cambiato nulla e a prescindere dall’esito del discorso restiamo sempre favorevoli al Padova che ha bisogno di un segnale forte da parte dell’imprenditoria di casa nostra dal momento che all’Euganeo si vedono poche tracce di aziende padovane. Per fortuna c’è l’Unicomm. Lo abbiamo sempre detto, in ogni caso sarebbe solo un arrivederci. Per noi esiste solo il Padova e se non si chiudesse ora noi ci saremo anche fra tre mesi, sei o quando vorranno il presidente Cestaro, a cui si può solo dire grazie per quanto ha fatto, e vedendo le carte me ne rendo conto ancora di più, e suo figlio Lorenzo, persona con una delicatezza d’animo d’altri tempi”. Sulla possibile fumata bianca: “Non vedo ostacoli, ma complicanze ordinarie. Stiamo lavorando a fari spenti, sabato e domenica compresi, e con grande serenità. Definire il tutto entro fine maggio? Se le cose vengono fatte in fretta, aumenta il rischio di sbagliare. Nel frattempo è giusto che si guardi avanti e si pensi, come leggo nei giornali, all’allenatore e agli altri aspetti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy