Vigilia Padova-Fontanafredda, Parlato: “Avversario da rispettare, chiedo fame e voglia di vincere. Alla classifica non pensiamo”

Vigilia Padova-Fontanafredda, Parlato: “Avversario da rispettare, chiedo fame e voglia di vincere. Alla classifica non pensiamo”

Commenta per primo!

Sabato mattina di rifinitura all’Appiani per il Padova in vista della sfida di domani contro il Fontanafredda. Inutile nasconderlo: a dodici giornate dal termine del campionato e con sette lunghezze di vantaggio sull’Altovicentino secondo in classifica, la fine di questo tunnel buio chiamato Serie D si inizia ad intravedere. I punti iniziano a pesare sempre più di domenica in domenica, fondamentale però ai fini del raggiungimento della Lega Pro sarà non “steccare” incontri sulla carta alla portata come quello in programma domani all’Euganeo. Da buon allenatore infatti, mister Parlato continua a predicare calma, a chiedere ai propri ragazzi di rimanere umili ed a sostenere che “non si è fatto ancora nulla”, oltre a mettere tutti in guardia relativamente alle qualità del Fontanafredda: “E’ una squadra da rispettare, che fa del collettivo la propria forza e che nelle ultime settimane ha offerto prestazioni importanti. Ci sono elementi di categoria tra cui, in primis, Florean, giocatore che ho allenato l’anno scorso e che è un punto di riferimento importante in attacco, poi c’è un ottimo difensore come Malerba, senza dimenticare un centrocampo tosto formato dai vari Tonizzo, Nastri e Ortolan. Sono giocatori che conosco e so quello che possono dare, per cui dovremo portare grande attenzione e capire che quella di domani è una gara delicata durante la quale dovremo rimanere sul pezzo per dare continuità a questo periodo in cui ci sta girando un po’ tutto per il verso giusto. Come? Vincendo. Tanto meglio se attraverso una buona prestazione. Mi auguro di concludere la partita in undici uomini perché c’è bisogno di gestire al meglio entrambe le fasi e non possiamo più permetterci di regalare niente a nessuno. Da questo punto di vista l’entusiasmo che in questo momento ruota attorno alla squadra può far bene, ma solo se verrà trasformato in fame, intensità e voglia di vincere. Questo è ciò che chiedo alla squadra in vista di domani. La classifica? Ragioniamo gara per gara. E pian piano avviciniamoci all’obiettivo scalando progressivamente i punti. Ma fare conti crea solo distrazioni mentali, per cui rimaniamo concentrati senza sederci sugli allori”.

Per quanto riguarda la formazione anti-Fontanafredda, il tecnico napoletano dovrebbe riconfermare il 4-2-3-1 titolare visto domenica scorsa a Rovereto formato da: Lanzotti; Bortot, Niccolini, Sentinelli, Salvadori; Nichele, Mazzocco; Ilari, Cunico, Petrilli; Amirante. Uniche assenze quelle di Zubin e Petkovic, mentre hanno dato buon esito i “test” effettuati questa mattina da Aperi e Ferretti, che saranno dunque arruolabili per la gara di domani.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy