Vigilia Padova-Sacilese, Parlato: “Gara importante ma non decisiva. Vogliamo che l’Euganeo diventi come l’Appiani”

Vigilia Padova-Sacilese, Parlato: “Gara importante ma non decisiva. Vogliamo che l’Euganeo diventi come l’Appiani”

Gli incontri che ormai ci separano dal termine del campionato si contano sulle dita di una mano, il Padova è alla ricerca della matematica vittoria del girone con conseguente promozione in Lega Pro. Ultimo vero scoglio, la Sacilese attesa domani pomeriggio all’Euganeo, miglior difesa del campionato con soli 24 gol subiti e terzo miglior attacco con 53 marcature realizzate, 16 delle quali dal padovano di Camposampiero Dario Sottovia, costretto però a dare forfait causa squalifica. Nonostante ciò – giustamente – Parlato invoca concentrazione da parte dei suoi uomini e supporto esterno da parte del pubblico padovano in vista di una gara non certamente tra le più agevoli del campionato: “Quella di domani – dichiara il tecnico napoletano al termine della rifinitura della Guizza – è una partita importante, anzi, importantissima, ma non decisiva. Diciamo che una vittoria porterebbe punti importanti per farci proseguire questo nostro straordinario cammino. Certo è che affrontiamo una squadra da prendere con le molle, alla ricerca di punti-playoff. E’ una formazione propositiva che cerca sempre di giocare il pallone e che ha distribuito bene i gol realizzati nel corso del campionato tra casa e trasferta. Spero di aver dato ai ragazzi le giuste indicazioni, faremo di tutto per vincere. La sconfitta dell’andata? Ci fa avere rispetto del valore dell’avversario, ma allo stesso tempo voglia di rivalsa. D’altra parte, anche loro dovranno fare i conti con i nostri valori ed i nostri principi, perché siamo il Padova. Belluno-Altovicentino? Pensiamo a portare a casa i nostri punti. Poi, se dovessero arrivare buone notizie, tanto meglio. Ma finché non ci sarà la matematica non potremo dire niente. Ora come ora occorre solamente mordere bene l’osso e non mollarlo. In questo senso oggi chiedo più che in altre occasioni il tifo ed il supporto del nostro pubblico. Più saremo e meglio sarà: anche se può sembrare impossibile, ci piacerebbe far diventare l’Euganeo come l’Appiani”.

Per quanto riguarda la probabile formazione-anti Sacilese, tornano disponibili Cunico e Bortot, i quali però, per stessa ammissione di Parlato, non sono ancora al cento per cento della condizione. Due quindi i ballottaggi: il primo tra Nichele e Segato per una maglia in mediana al fianco di Mazzocco, il secondo tra Zubin e Dionisi per un posto sulla trequarti, alle spalle di Amirante (favoriti i primi in entrambi i casi). Out invece Sebastiano Aperi per un problema al ginocchio la cui entità verrà valutata con precisione solamente lunedì.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy