Vigilia Union Ripa-Padova, Parlato: “Godiamoci quest’ultima trasferta e andiamo a vincere per i nostri tifosi!”

Vigilia Union Ripa-Padova, Parlato: “Godiamoci quest’ultima trasferta e andiamo a vincere per i nostri tifosi!”

Sulla carta, quella di domani tra Union Ripa La Fenadora e Padova è una sfida dal significato pressoché nullo. Neroverdi matematicamente certi di un anonimo piazzamento di metà classifica, biancoscudati già in Lega Pro da due settimane. Sì, proprio una di quelle partite di fine stagione buone solo per le statistiche. Ma perché non continuare ad inanellare risultati importanti, magari migliorando ulteriormente il record di vittorie stagionali, così da ribadire ancora una volta la propria superiorità nei confronti delle concorrenti? D’altra parte, anche se l’obiettivo-promozione è stato già centrato, mister Parlato non vuole far sconti a nessuno: “Dovremo calarci nella gara di domani con la massima professionalità e la massima serietà”, dichiara il tecnico al termine dell’odierna rifinitura dell’Appiani. “Non dobbiamo lasciare nulla al caso, andando a cercare sempre nuove motivazioni. Vogliamo goderci l’ultima trasferta dell’anno con i nostri tifosi e dare a loro, alla società ed a noi stessi la soddisfazione della vittoria contro un Ripa che viene da nove partite in cui ha portato a casa i necessari punti-salvezza. E’ una squadra quadrata e di grande rispetto. Giocheremo a Feltre in un campo molto ampio, che probabilmente i nostri avversari non hanno mai testato, quantomeno con regolarità. Ma anche per noi lo scenario sarà inedito, quindi dovremo portare attenzione. La riconferma? Beh, ne sono strafelice, ma non voglio parlare di me. Preferisco parlare dei ragazzi, sottolineando fino alla fine il grande lavoro ed i grandi sacrifici che hanno fatto per questa maglia. Gran parte di loro mi ha fatto i complimenti per il rinnovo, ma questo non ci deve condizionare. Vivo la realtà di oggi e non bado al futuro. La giornata di ieri? La partita con voi giornalisti è stata giocata con grande senso umoristico e con voglia di correre e scherzare. Poi personalmente ci tenevo a non subire gol! E’ stato veramente un bell’evento, emblematico di ciò che è stata questa stagione, ossia un’annata vissuta sempre insieme, conclusasi con una promozione che è stata una vittoria di tutti: dei tifosi, della società, dei giocatori, della stampa e dei media in generale”.

Per quanto riguarda la formazione anti-Union Ripa, lungamente provato nel corso della rifinitura odierna è stato un 4-3-1-2 composto da Busetto, Thomassen, Dionisi e Degrassi in difesa, Segato, Nichele e Fenati in mezzo, con Cunico a supportare in avanti il tandem Pittarello-Ferretti. “Sì, è questa l’idea in vista di domani – confessa Parlato – ma mai fidarsi del sottoscritto…”. Unico dubbio dunque tra i pali: Petkovic o Cicioni? Vedremo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy