Di Donato apre un ristorante di… Pesce

Di Donato apre un ristorante di… Pesce

In attesa di conoscere se il suo futuro sarà ancora granata, Daniele Di Donato ha iniziato a delineare quello post calcistico. Ai primi di giugno il centrocampista del Cittadella ha aperto a Formentera un ristorante. Si chiama “A mi manera” (“A modo mio” in italiano), e ha tra i soci il giocatore del Novara Simone Pesce. «Mio suocero, che vive a Formentera, mi ha fatto la proposta di aprire questo locale immerso nel verde», racconta Di Donato. «Avendo altri affari con lui, ho deciso di accettare». All’”A mi manera” si può mangiare di tutto. «Puntiamo molto sui prodotti biologici», precisa il centrocampista. «Sono tutti prodotti dell’orto attorno al ristorante. Le nostre specialità sono la carne alla brace, i primi e gli antipasti fatti con i prodotti, appunto, del nostro orto». È un ristorante che è già partito a mille. «Tra cuochi e camerieri abbiamo assunto 16 persone. Sarà aperto tutto l’anno e può sfruttare la gradevole temperatura che c’è sempre a Formentera. Seguirò il ristorante d’estate, quando non sarò impegnato in campo. Una volta terminata la carriera, valuterò se trasferirmi a Formentera». Sul piatto granata il giocatore spera di trovare in questi giorni l’offerta di rinnovo del contratto da parte del d.g. Marchetti. «Attendo con ansia di sapere se il Direttore mi rinnoverà il contratto», dice. «Ci spero e il Cittadella è assolutamente al primo posto nelle mie scelte. Sarebbe un sogno giocare un altro anno in B e con questa maglia»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy