I tifosi ci scrivono: domande e risposte sul settore giovanile

I tifosi ci scrivono: domande e risposte sul settore giovanile

Stiamo dando molto spazio in questo frangente alla posta dei lettori sia per il gran numero di messaggi che arrivano in redazione sia per contribuire a far avere a tutti ben chiaro il quadro della situazione, per capire come potrebbe evolvere questa particolare situazione. Continuate a scriverci a info@padovasport.tv oppure partecipate alla discussione sulla nostra pagina facebook cliccando qui.

Enrico F.: Dunque,la figc ha deliberato lo svincolo dei giocatori biancoscudati,tutti dai 14 anni in su giusto? Quindi il settore giovanile del calcio padova over 14 non esiste più. Per quanto riguarda gli under 14 si va di anno in anno giusto? Quindi anche questo settore non esiste,a meno che dal primo luglio i genitori abbiano rinnovato il cartellino,la domanda è,con la situazione di incertezza che c’era quanti hanno rinnovato? Il patrimonio del settore giovanile del calcio padova quindi ora è costituito eventualmente dagli under 14 che hanno rinnovato,se l’hanno fatto ovviamente… Ora,la prospettiva di penocchio è quella di iscriversi in eccellenza? La domanda è,un genitore porta il figlio in una società in bilico o in una nuova senza problemi,fermo restando che c’è anche l’atletico san paolo. Correggetemi dove sbaglio.

Ottime osservazioni. Ti rispondiamo:

Per i giovani di serie (14-18 anni) non è corretto quanto vai dicendo. Nei prossimi giorni saremo più chiari a tal riguardo. Per i più piccoli (6-14 anni), precisando che le conferme sono state già molte, come abbiamo avuto

modo di raccogliere dagli uffici della società, verranno fatte a breve delle comunicazioni.

Al di là di questo penso che un genitore scelga la serietà dell’ambiente, delle persone, degli istruttori,

la strategia ed il progetto della società nell’attività giovanile: credo che il Calcio Padova, a partire da Molon,

sia garanzia di tutto questo, molto più di una newco. Si tratta di riposizionare il brand del Calcio Padova in una dimensione diversa, e ti ripeto che c’è chi fa settore giovanile di livello pure facendo i dilettanti (vedi Montebelluna), con i genitori che fanno la coda per ricevere una chiamata e tecnici di valore (ne cito uno, Luca Bressan, che antepongono il progetto giovanile alla chiamata da parte della società professionistica). Ste.Via.

Nicola: Sono il papà di uno di quei ragazzini… molti la fanno facile, ma chi spiega a mio figlio che deve cambiare squadra. Mio figlio vuole il padova, è legato ai suoi allenatori… penocchio nemmeno lo conosce!!!!!!!!!!!!!!!!1

Romeo C.: Salve sono un tifoso da molti anni del padova e x me c è solo padova 1910 e anche se dovesse partire dalla 3 categoria diferò sempre e solo PADOVA 1910…bastava solo un pò di buon senso e collaborazione da entrambe le parti (vecchi e muovi compreso il sindaco) e si poteva ripartire dai dilettanti (serie d )comunque sempre comunque PADOVA1910 non dobbiamo perdere la nostra gloriosa storia

Gianluca: spero e credo di si che le cose si sistemino dai 2002 in giu ci sono ancora i gruppi di giocatori e genitori uniti per aspettare lo svolgimento della situazione noi ci crediamo per il bene di questi ragazzi che possono essere il trampolino di lancio per questa societa’ e sopprattutto per la citta’ di padova il futuro possono essere loro ne sono certo assieme allo staff attuale che c’e’ auguro al sindaco e ai nuovi entrati imprenditori di salvare questa squadra da questa situazione noi aspettiamo con pazienza per poter ripartire tutti assieme e uniti sebbene che per i nostri figli si sono fatte sotto un sacco di societa’ per poter portarli via ma noi non cediamo uniti facciamo la forza vi auguro un buon lavoro arrivederci

Roberto: Caro Stefano, scrivo per dare una mi considerazione su quello che sta succedendo.

Leggendo tutti i giorni le varie telenovelle riguardanti il Padova Calcio, penso che il Sig. Begamin abbia frequentato per un periodo la corte di Cestaro. Pertanto sia a conoscenza di cose che noi non sappiamo e forse determinanti per non voler tendere la mano a Penocchio.

Andrea: Scrivo questa poche righe ad entrambi i direttori dei due principali siti con notizie sul Calcio Padova.

E’ un momento tragico per noi tifosi.

Molti di noi passano la giornata da un sito all’altro in cerca di novità, rassicurazioni, speranze.

Invece, almeno personalmente, trovo solo tanta confusione.

Fate un lavoro eccezionale, ci mettete l’anima e il cuore (e molti quattrini immagino..), ma.. perchè farsi la guerra ? In questo momento dovremmo essere tutti uniti, ognuno certo può dire la propria, ognuno può avere le proprie fonti, ma alla fine ho l’impressione che si stia creando un tifoso filotalsito ed il tifoso filo talaltrosito.

Per una realtà come Padova due siti del genere sono un lusso, mi son sempre chiesto il perchè di una mancata collaborazione, ma perchè ora passare ai reciproci attacchi? Purtroppo nessuno ha la sfera magica, nessuno saprà mai qual’è la migliore soluzione per la ns. amata squadra, nessuno sa le reali intenzioni di vecchi proprietari che ci hanno portato dove siamo ora e nuovi possibili proprietari che ora si fanno vivi quando tutto è semplice (o almeno + semplice di 10 gg fa..).

Per favore, continuate a fare quello che avete fatto splendidamente finora: giornalismo. Lasciate le polemiche a chi  vive di ciò (e si è riempito la pancia),  e riempitevi di stima che tutti noi continuiamo ad avere in Voi.

Vi Ringrazio entrambi ancora e spero che capiate la “bonarietà” dello sfogo.

Forza Padova!

Andrea P.: Caro Stefano, ma dove sono finiti Marotto e i Vecchiato? Non parteciperanno attivamente alla nuova società?

Alessandro: ripulire transattivamente il vecchio padova dei debiti e darlo ai nuovi imprenditori sarebbe astrattamente la cosa migliore ma mancano tre prsupposti: il tempo, la possibilita che penocchio-cestaro-bitonci-bergamin si siedano allo stesso tavolo a trattare e, soprattutto, oltre ai debiti sportivi rimane qualche altra milionata da pagare..e il bergamin di turno che subentra a penocchio dovrebbe farsene carico?..nessuno lo farebbe

Non dovrebbe farsene carico Bergamin, le cifre uscite a proposito dei debiti sono sballate. Il Calcio Padova 1910 avrebbe i numeri per rimanere in piedi. (Ste.Via.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy