I tifosi ci scrivono: imprenditori padovani, aiutate Penocchio. Marotto: “Posso dare una mano, a certe condizioni”

I tifosi ci scrivono: imprenditori padovani, aiutate Penocchio. Marotto: “Posso dare una mano, a certe condizioni”

Commenta per primo!

La situazione in classifica del Padova torna a destare preoccupazione, dopo l’illusorio 3-2 con il forte Varese (solo un fuoco fatuo?). Si riparla, inevitabilmente, dell’opportunità di rinforzare la società con l’intervento di imprenditori padovani: tanti tifosi (riportiamo alcuni vostri messaggi qui sotto) chiedono a gran voce che il Padova, attualmente in grandissima difficoltà, non venga abbandonato a se stesso. Ieri in tribuna, al Tombolato, era presente anche l’imprenditore Mauro Marotto, che negli ultimi tempi ha manifestato più volte l’intenzione di aiutare il Padova: “Ho scambiato qualche parola con il presidente Penocchio – ci ha detto – spero di poterlo incontrare presto. Ho sempre detto che non mi sento rappresentato da lui e ho sottolineato i tanti errori commessi. Ma è giusto non lasciarlo solo, vista la situazione che si è venuta a creare: oltretutto mi pare che di recente abbia aperto la porta anche a futuri potenziali soci padovani. Certo, servono le giuste condizioni”.

I vostri messaggi:

Lele: Credo sia ora di iniziare a fare qualcosa, il Padova non può e non deve tornare in Lega Pro (vi ricordate quanti anni ci abbiamo messo a uscire da quell’inferno?). Noi tifosi abbiamo l’OBBLIGO di vigilare. Io non so se Penocchio sia uno speculatore o se sia in buona fede, non so se sia sfortunato o solamente incapace, ma credo sia giunto il momento di svegliarci. Imprenditori padovani che tenete i soldi in banca, è ora di farsi avanti: aiutate Penocchio!!!! A gennaio la squadra va assolutamente rinforzata, siamo inadeguati per la B.

Leo: Serve un alternativa a questa società . Subito se vogliamo provare a salvare il Padova dalle mani di questi signori.

Va bene chiunque abbia a cuore le sorti del Padova.Chiunque. Quindi se Marotto ha possibilità di fare qualcosa ben venga …..Lui e chiunque come Lui ha il Padova nel sangue……

Valerio: Mauro Marotto, perché non l’hai preso tu? non è una domanda provocatoria, eh, ma semplicemente credo che a parità di risorse un oadovano farebbe meglio di questa proprietà non foss’ altro che per quel quid in più che dà la passione… e visto che Penocchio non sta certo spendendo più soldi di quelli che ricava non vedo che problemi avrebbe potuto avere QUALSIASI buon imprenditore padovano..

Andrea: Perché quale imprenditore vorrebbe mettere i soldi in una slot machine che genera solo perdite? Un imprenditore che ha faticato per mettere su la propria azienda e che da lui dipendono operai e famiglie, che interesse ha a sputtanare i soldi nel calcio? O solo chi ne ha tanti (tipo cestaro) o chi li prende da chi ne ha tanti (tipo penocchio da cestaro, ricevendo soldi per acquistare le azioni del Padova). Personalmente non ho nulla contro Penocchio, vorrebbe pareggiare costi e ricavi come fanno solo poche società virtuose al momento. Ma non è facile ed ha anche scelto le persone sbagliate, ma l’obiettivo è sensato. Per quest’anno pensiamo a salvarci dandogli il tempo di fare le sue scelte. Altrimenti, che intervenga l’imprenditoria padovana a dare una mano, sganciando soldi un po per uno.

Manuel: Mauro , tu che puoi, compra il 51% di Cestaro … e manda via Penocchio, Secco ed i 2 Valentini!!! Grazie!

Luigi: Chi ha soldi intervenga, senza farsi troppa pubblicità personale. Sul Padova non si scherza, è patrimonio della città della gente…. bresciani affaristi non ne vogliamo. Penocchio, la pazienza è agli sgoccioli.

Enrico: Caro direttore, ci lamentavamo gli anni scorsi quando comunque facevamo la nostra figura in serie B. Ci lamentavamo quando magari per un sabato uscivamo dalla zona play-off. Ora? Forse non ci rendiamo bene conto della gravità della situazione. Continuiamo a parlare degli arbitri ad arrampicarci sugli specchi, e intanto scivoliamo mestamente in Lega Pro.

Simone: Ma che partita avete visto???Benedetti è stato una sciagura. Ceccarelli-Modesto inutili sulle fasce. A mettere cross dalla trequarti son buono pure io, molti palloni persi, mai un giocatore saltato. Musacci si sente molto bello e forte, in sostanza però deve darsi una svegliata…Pasquato ha giocato, forse, due palloni. Abbasserei tutto di un voto, allora forse sarebbero condivisibili…

(Quest’anno abbiamo voluto alternare la scrittura delle pagelle: una volta redatte da giornalisti, un’altra da “tecnici”. I voti di ieri sono di Andrea Baldin, un allenatore. Ogni tanto può essere che l’interpretazione sia diversa. I voti sono comunque sempre motivati) Ste.Via.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy