La posta dei lettori (6/09)

La posta dei lettori (6/09)

Commenta per primo!

Scriveteci a info@padovasport.tv oppure sulla nostra pagina facebook. In maiuscolo, il “tema” del messaggio precede il nome del lettore che ci scrive.

JUNIORES, Claudio: Buongiorno, ma la juniores nazionali è riuscita a costruire una squadra forte?

sarebbe bello conoscere i giocatori no?comunque sempre FORZA PADOVA !!!!!

MAROTTO, Francesco G.: Gentile Redazione ma che fine a fatto il tanto dispiaciuto tifoso del padova nella persona Marotto,visto che diceva di voler dare una mano perche ora non si propone alla nuova dirigenza per giunta padovana come lui,come vedete sa solo criticare ma alla resa dei fatti si scompare.

Cordiali saluti 

Leggo che scrivi spesso di Marotto, a breve ti daremo notizie di lui. Un po’ ti manca? (Ste.Via.)

GRIGLIA DI PARTENZA, Giovanni: D’accordo con voi su Padova e Altovicentino favorite, ma occhio al Montebelluna! Seguo la D da tempo, per curiosità… devo dire che a parte alcune squadracce inguardabili, ci sono partite interessanti.

GRIGLIA DI PARTENZA, Massimo: Non possiamo permetterci di non arrivare primi. Leggo tifosi che scrivono di avere pazienza, io invece dico che chi si è fatto avanti per ripartire deve anche assumersi la responsabilità di un pronto ritorno almeno in Lega Pro. Altrimenti chiunque poteva farsi avanti, anche Tony Sugaman, rilevare il Padova e tenerlo in D… Padova significa calcio di un certo livello. Va bene la riconoscenza, ma noi dobbiamo guardare la nostra storia!!!!

INCOERENZA, Gianni: Fastidiosissimo il “presenti solo le testate di…” che spesso il vostro sito concorrente mette come premessa a certe conferenze stampa per rimarcare la VOSTRA assenza, e solo la vostra. Ma che tristezza! 

Oggi a Cittadella eravamo solo noi, Mattino e Gazzettino (ma me ne guardo bene dal rimarcarlo: a chi gliene può fregare?). Come per magia la conferenza stampa di Foscarini appare quasi in tempo reale anche sul sito di cui parli. Penso tutto il male possibile delle persone incoerenti. (Ste.Via.)

DI NARDO, Michele: Per Di Nardo è proprio impossibile???? Tramontato tutto?

PARLATO, Antonio: Mister Parlato è una garanzia assoluta… vedrete dove ci porterà. Ho avuto la fortuna di conoscerlo, persona preparatissima, umile e seria

EUROPA, Davide B.: RAGAZZI ORA PORTATECI IN EUROPA DAI FORZA PADOVAAAAAAAAAAA

RIPESCAGGIO MANCATO, Gianluca B.: Basta! Sono cavolate…soldi non ce n’erano più.!

Mettiamo che Cestaro avesse anticipato la sponsorizzazione, quindi che succedeva?

1.Ci si iscriveva in Lega Pro (con Penocio)

2. Venivamo ripescati (cosa contraria alla nostra filosofia)

3. Facevamo un campionato di B da ultimi visto che soldi non c’erano per costruire una squadra.

4. Fra 2 anni ci trovavamo in Lega Pro senza soldi con Penocio titolare che non avrebbe iscritto la squadra

5. Saremo finiti in serie D. Pertanto meglio così, abbiamo evitato di perdere 2 anni per nulla. E non raccontate che se eravamo in serie B c’erano i contatti per vendere la squadra ecc…perchè tutti sono bravi a parlare ma poi i fatti hanno sempre dimostrato il contrario. Pertanto tifiamo i Biancoscudati e basta!

RIPESCAGGIO MANCATO, Valerio Ruzz.: Caro Gianluca, quando sento questi discorsi mi viene veramente la pelle d’ oca e penso che la D ce la meritiamo un po’ anche come tifoseria… Ma dimmi tu se bisogna essere praticamente “contenti” di essere in D perchè se no blablabla. Sì, perchè quello che hai detto è solo UNO dei possibili blablabla, ovvero scenari alternativi possibili. Metti, per esempio, uno scenario in cui Unicomm si ripagava pian piano i suoi debiti legati al Padova come sta facendo ora e Penocchio, per quanto brutto, sporco, cattivo, antipatico e infame, ma FORSE non completamente pazzo, che passa il testimone a qualche Bergamin OPPURE che impara la lezione dell’ anno scorso e con i circa 8 ML di entrate SICURE (+ cessioni!) e affidandosi a un DS COMPETENTE ti costruisce una squadra competitiva per la B come fanno da anni a Cittadella, Crotone, ma non solo. E magari se ti va di culissimo becchi anche il jolly e vai in A. Non vedo perchè questo scenario sia da escludere a priori mentre la verità sul possibile futuro ce l’ hai in tasca tu… Cioè, mi pare assurdo e fuori da ogni mondo essere “contenti” di questa catastrofe perchè “SE NO”, dato che i “SE NO” non li può sapere NESSUNO e quindi scusa se, nel dubbio, io preferivo la B che ora, non so se è chiaro a tutti quanti, potremmo anche vederla fra 20 e passa anni (anche perchè un conto è ESSERCI in B e lì ci sono i diritti di Sky etc, un altro doverci arrivare con le proprie forze finanziarie, e non mi risulta siano così grosse quelle di Bergamin&Company). Facciamo poi finta di niente sul discorso che questo NON è il VERO Padova e chissà se e quando ci si potrà comprare il titolo sportivo etc. Ultima cosa: basta invece con quelli che dicono basta parlare dei “vecchi” discorsi, io invece PRETENDO di sapere prima o poi che cazzo è successo VERAMENTE negli ultimi anni a Padova, non è che adesso Cestaro&company se la possono cavare con l’ oblio, troppo comodo.

BERGAMIN E LA NUOVA SOCIETA’, Giuseppe Scalab.: Bastava un po di buona volonta e Bergamin sarebbe in B. ma e piu economico ripartire dalla D…e speriamo bene perche se non arrivano i risultati…..il deserto dei tartari all euganeo.

CUFFA, Daniele P.: Rimani dove sei Cuffa…. Se ci tenevi ti riducevi l’ ingaggio e venivi anche tu nell’ inferno

CUFFA, Federico: Cuffa resta pure a Matera, non disturbarti. Chi preferisce il Matera in legapro al Padova in D non merita la nostra maglia. Qui per te è finita.

CUFFA, Nicola: Caro cuffa calcisticamente parlando facevi già pena l anno scorso figuriamoci l anno prossimo. …….

CUFFA, Valerio: Quello che mi stupisce ancor più che questa dichiarazione rivelatoria di Cuffa è l’ingenuità del pubblico medio padovano: per anni hanno adulato come divinità un casoin wcentino che secondo loro era “innamorato” del Padova e poi abbiamo visto benissimo che scrupoli si è fatto pur di risparmiare 1.8 ML cioè per lui l’equivalente di meno di 10 euro nostri, poi sempre per anni adulato un argentino che non si capisce perché dovrebbe essere “attaccato alla maglia” (manco fossimo il River Plate) ma l’anno scorso non si è fatto scrupolo di comandare la delegazione VERGOGNOSA che ha fatto esonerare Mutti… etc etc. Mi chiedo veramente perché abbiate bisogno di tutti questi idoli di cartone… Ah, un principio simile lo sto vedendo coi nuovi paroni del Padova: benissimo la riconoscenza, benissimo il supporto ma ricordiamoci che di salvatori della patria mandati da dio solo perché ci chiamiamo Padova non ce ne son mai stati, e SE faranno cazzate o cose maleodoranti sarà BENE contestarli fin da subito fin che la situazione è riparabile, non a babbo morto come Cestaro perché gli si “DOVEVA” (?!) riconoscenza… Io spero vivamente che almeno la catastrofe di quest’anno ci abbia insegnato qualcosa come tifosi

CUFFA, Lisa Cil: io la penso così: le vere bandiere non esistono più da un pezzo. Che Cuffa sia stato uno che ha sempre dato il massimo non si discute, ma sul suo rendimento dello scorso anno possiamo anche aprire un dibattito (che non voglio aprire). Considero questa dichiarazione una brutta uscita (da un giocatore che probabilmente è a fine carriera), ma ormai da questi calciatori non mi sorprende più nulla.

CUFFA, Gianluca: Penso di aver sbagliato a dare credito a Cestaro… ma cazzo ci ha riportati in serie B… Per quel che riguarda Cuffa, pensavo e speravo volesse dare una mano, anche in serie D. Il suo commento lo trovo davvero fuori luogo. L’anno scorso ne sono successe di tutti i colori e onestamente penso sia giusto finirla, chiudere quella pagina una volta per tutte. E’ tempo di ripartire, solo per quello scudo, solo per onorare e riportare in alto quella maglia. Si fottano tutti. Forza Padova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy