Le vostre mail, lettera di un tifoso deluso

Le vostre mail, lettera di un tifoso deluso

Riceviamo e pubblichiamo:

Gentile Redazione, dopo 40 anni di fede biancoscudata (malgrado abiti a Torino da quasi 20)  e passione per il calcio, ho deciso di appendere definitivamente la mia anima sportiva al chiodo!

Ho fatto parte per troppo tempo del popolo che, per puro amore, diventa cieco, sordo, muto e riesce a perdonare e dimenticare le schifezze e le falsità del mondo del calcio. Come le donne che vengono a maltrattate dal proprio marito, picchiate a sangue e, malgrado i lividi, riescono ancora a dire che amano il proprio compagno, pronte  ricominciare ogni volta come non fosse successo niente. Basta!

L’inchiesta di Federbet si basa su numeri e fatti concreti. Chi scommetterebbe centinaia di migliaio di euro su un pareggio, tenendo conto che la squadra favorita è in vantaggio di due goal? Chi non ha visto o non ha voluto vedere il giocatore del Cittadella che, in occasione del rigore per l’Empoli parla prima col tiratore e poi col portiere e poi…rigore magicamente parato! Caso strano cosa simile era successa a Reggio Calabria…. Vogliamo continuare a subire le botte e far finta di niente???? E il nostro caro Padova, non gioca contro il Carpi, prende 4 peri…….anche qui scommesse per centinaia di migliaia di euro.  SONO FATTI. NON SONO IPOTESI!

La cosa grave è che non sono fatti isolati: si tratta purtroppo di condizioni ormai abituali. Le società sono in mano al volere dei calciatori che per soldi fanno quello che vogliono e decidono il destino di una squadra fregandosene dei sentimenti VERI dei tifosi. Per questo ho deciso di appendere la mia anima al chiodo.

ADDIO BIANCOSCUDO, ADDIO CALCIO!

Carlo. Torino.

Caro Carlo, ti capisco benissimo. E il problema più grosso sai qual è? Che molti si sono assuefatti. Che leggere notizie del genere ormai non fa più alcun effetto, anzi vengono considerate come fastidiose. Il rapporto di FederBet, che noi di PadovaSport abbiamo pubblicato in largo anticipo per tutte le partite specifiche del Padova, è un colpo durissimo, anche se non suffragato (per ora) da altre prove. Cittadella-Empoli e Padova-Carpi sono due risultati premeditati, e la premeditazione si misura proprio dal flusso di scommesse. So come lavora FederBet e mi fido di Francesco Baranca, che è un ottimo avvocato e da anni combatte contro questo fenomeno. Chi dice “ma tanto si sapeva che i giocatori del Padova erano contro l’allenatore” conferma quanto scritto all’inizio: siamo assuefatti. Ma è un problema che si ripresenterà puntualmente ogni fine stagione, finchè non ci sarà la volontà di contrastare effettivamente questo cancro del calcio. (Ste.Via.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy