Mercato&risposte (15 agosto)

Mercato&risposte (15 agosto)

Riflessioni, domande, consigli per gli acquisti nella nostra rubrica estiva dedicata al calciomercato del Padova. Scriveteci a info@padovasport.tv

Luca Z.: Da questa partita si può cogliere come il nostro attacco sia di gran livello, Neto può tirarti fuori dal cilindro il colpo vincente in qualsiasi momento, Altinier uomo d’area sempre attento ad attaccare la profondità, Cunico con l’esperienza può sempre garantire una marcia in più. Per quanto riguarda il centrocampo Giandonato un po’ sottotono anche se i suoi colpi da regista possono essere sempre letati (vedi l’azione della traversa), Bucolo attento ma ancora in ritardo di condizione, bene gli esterni quando siamo passati al 4231 (nonostante fossero sempre triplicati). In difesa siamo stati compatti, bene anche Favaro. L’unica cosa su cui mi concentrerei maggiormente è la compattezza a centrocampo che è leggermente mancata durante il primo tempo, troppo spazio per gli avversari per ripartire. Serve ora un rinforzo in attacco, un centrocampista e un esterno difensivo (stasera bene Diniz e Dionisi) per completare una rosa che speriamo possa sorprenderci in campionato.

In realtà meglio con il centrocampo a tre per quello che si è visto. (Ste.Via.)

Gianni G.: Cè ancora da lavorare ma un buon padova nel primo tempo, imballato nel secondo, l’arbitro un po orbo sui due falli del secondo tempo, comunque auguri mister anche alla squadra e società e soprattutto non mollare mai.

Alessandro R.: altinier neto cunico titolari inamovibili..ma se uno dei tre ha un raffreddore mancano (per il momento) sistituti pari ruolo all altezza

A livello numerico, visto il k.o. di Amirante, un altro attaccante ci può stare (e credo arriverà). (Ste.Via.)

Tania: … certo che puntualizzare l’ovvio (anche se di ovvio non c’è niente sulle scelte tecniche, magari c’è tutta un’altra motivazione se Parlato non li ha fatti giocare) farà andare i coglioni proprio per terra a sti due giovani qua. Poi, per chi ha la mentalità vincente, la Coppa Italia, non è un banco di prova o un’occasione per sperimentare, in allenamento lo si fa, poi si va in campo per vincere, anche le amichevoli.

Ma, quindi, volendo provare in partita Anastasio, come si deve fare se neppure l’inutile Coppa Italia di Lega Pro va bene? Secondo me le scelte di venerdì di Parlato fanno invece capire che ancora c’è un po’ di perplessità lì sugli esterni in difesa. (Ste.Via.)

Henry: Buon Padova nel primo tempo, nel secondo quasi inguardabile…risultato che ci sta.

Anche se su neto pereira c’erano 2 falli da rigore piuttosto sospetti. Non ha funzionato per niente il cambio di altinier, ci siamo chiusi dietro e non ripartivamo piu’..Petrilli partiva dalla nostra 3/4 in una selva di avversari.

Marco: Si preannuncia un Petrilli part-time?

Dipende dalle scelte tattiche, certo rispetto a Ilari, Petrilli è un po’ meno duttile e dà il meglio esclusivamente da esterno alto (4-2-3-1). Ste.Via.

Marco Fatt.: Siamo agli inizi… mezza squadra nuova,intanto va bene così è vediamo domenica se si fanno passi avanti..

Andrea: Ma il Teramo verrà retrocesso alla fine, leggo oggi di chiacchio che parla di serie b quasi certa. Perchè non dare un segnale forte, il calcio sta perdendo credibilità, ormai è tutto fuorchè sport.

Siamo un po’ fuori tema in questa rubrica ma ti rispondo. Il Teramo si è affidato all’avvocato Chiacchio che è uno specialista (molto più bravo di Grassani secondo me), tuttavia non sarà per nulla facile visto che la società non sta collaborando e rimane arroccata in propria difesa (atteggiamento non troppo gradito dai giudici). Sarei anche io per la linea dura, bisogna salvaguardare la componente sportiva, in quanto ingrediente fondamentale per il pubblico. Lo sport è spettacolo, ma non c’è sport senza un credibile ordine di arrivo, altrimenti diventa uno spettacolo senza anima, che non piace, non interessa e non diverte. Se la componente sportiva perde credibilità, crolla tutto. Chissà se un giorno qualcuno lì nel Palazzo lo capirà: meglio un anno con pene severissime e ripartire con il piede giusto, piuttosto che trascinarsi ogni estate con la stessa storia (tra penalizzazioni fluttuanti e inchieste eterne).

Maurizio G.: Una cosa rimane costante negli anni nonostante cambino presidenti, società, dirigenti , il disprezzo che hanno gli arbitri verso il Padova.Un giorno spero di scoprirne i motivi.

Anto: Stefano, per il terzino sinistro i due nomi sono fautario e favalli o ci sono altri?

Al momento sono questi due, si punta a un giocatore che conosca la Lega Pro. (Ste.Via.)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy