L’analisi di Baldin: causa nebbia svolta rinviata per il momento

L’analisi di Baldin: causa nebbia svolta rinviata per il momento

Allenatore di calcio, opinionista sportivo, consulente calcistico

Commenta per primo!

Non si sa mai se quando noi non vediamo da una tribuna lontana i giocatori ci vedano meglio in campo!

Il calcio è fatto anche di queste cose si gioca all’aperto in estate e in inverno e si possono ‘assaggiare’ tutte le condizioni meteo più strane: la nebbia ieri l’ha fatta da padrone, l’arbitro ha portato a termine la partita e noi ci abbiamo capito gran poco.

Mister Mutti schiera una sorta di modulo molto vicino al 4-3-1-2 fluttuante verso il il 4-3-2-1 a seconda delle posizioni assunte in campo da Raderezza e Pasquato, ma  la nebbia mi toglie visuale per approfondire.

Di sicuro con Mazzoni in porta e linea difensiva da destra verso sinistra con Ceccarelli, Benedetti, Carini, Laczko, a centrocampo ci sono i due ‘pilastri’ Iori e Cuffa, supportati da Modesto e davanti il trio Vantaggiato punta centrale con Radrezza e Pasquato che sono gli uomini che spostano gli equilibri del modulo.

La Ternana è squadra buona che forse fin qua come già detto ha raccolto meno dell’aspettato ma sembra in ripresa. Mister Toscano schiera un 3-4-3 sicuramente in linea con le due ultime uscite ma difficile da definire per le condizioni di visibilità con Brignoli in porta; Masi, Meccariello, Farkas; Fazio, Miglietta, Viola, Zito; Falletti, Antenucci, Ceravolo. Unico assente sembra essere l’ex Rispoli.

Nel primo tempo la Ternana spinge bene e Mazzoni deve lavorare: ma questo Padova lotta e non molla. La squadra sta aggiustando l’assetto difensivo, subisce un po’ troppo la forza di spinta dell’avversario ma resta in gara a differenza di qualche tempo fa.

Certo nel secondo tempo, a detta un po’ di tutti la partita andava interrotta, ma si sa di questi tempi e con i calendari cosi compattati, io credo (e ripeto è solo un mio parere) che gli arbitri abbiano delle linee guida molto severe: avanti finchè non sopraggiunga l’impossibile! Abbiamo visto cosa è successo ad Istambul…

Nella ripresa mister Mutti gioca la carta Melchiorri Togliendo un po’ a sorpresa Pasquato, mentre Iori penso debba abbandonare a causa di un brutto fallo subito nel primo tempo che probabilmente meritava una considerazione maggiore da parte dell’arbitro.

La nebbia continua a scendere e la partita continua a giocarsi arrivando nei minuti cruiciali tra il 70′ e l’80’: segna la Ternana e sembra il colpo del ko! Ma questo ultimo Padova non sembra mai morto: ricordate Bari?

Melchiorri si impossessa di un pallone e dopo un assolo serve a Vantaggiato la palla del pareggio.

Credo che il tempo restante sia all’insegna del ‘non facciamoci male’ per quello che si può vedere e cioè nulla. Avevo detto che poteva esserci la svolta. Sabato siamo in quel di Pescara squadra all’ottavo risultato utile consecutivo contro un Padova al quinti ma con quattro pareggi: ci apetta un’altra battaglia, ma si può e si deve sempre cercare di cambiare passo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy