L’analisi di Baldin: Cittadella e le partite che non finiscono mai

L’analisi di Baldin: Cittadella e le partite che non finiscono mai

Allenatore di calcio e opinionista

Commenta per primo!

Se non ricordo male sono 3 i gol subiti intorno al 90′ dal Cittadella quest’anno in casa con relativa perdita di punti. Purtroppo non gira bene, c’è sempre qualcosa che va al di là della prestazione e che non riesco a cogliere.

Se vediamo la partita, il Citta gioca poco niente nel primo tempo (anche se con un sufficiente ordine difensivo), gioca meglio nella ripresa e staziona per lunghi tratti nella metà campo del Bari, ma quando sarebbe ora di accontentarsi e ‘purtroppo’ di portar a casa un punto, ecco che intorno al 97′ in doppio corner contro subisce un gol di testa che ha dell’incredibile, sopratutto perchè Minala salta praticamente indisturbato nel cuore dell’area.

E si che Mister Foscarini era partito deciso con una squadra votata all’attacco praticamente in 4-2-4 con Coralli e Gerardi attaccanti centrali, Sgrigna a destra e Minesso a sinistra. I due centrali di centrocampo sono Rigoni a destra e Busellato a sinistra. Dietro con il confermato Valentini in porta, Barreca a sinistra con Scaglia centrale dalla sua parte, mentre Cappelletti e De Leidi si scambiano i ruoli di esterno e centrale destro.

Mister Nicola subentrato da poco e che arriva da due sconfitte consecutive schiera il Bari in 3-5-2 con Donnarumma in porta, Camporese e Ligi in marcatura con Donati centrale di difesa. Salviato e Defendi sono i due esterni, Domizi play centrale a centrocampo, con ‘volanti’ Sciaudone e Golmet. Le due punte sono Caputo e Galano.

Il Bari gioca discretamente nel primo tempo e tiene sui piedi pallone e gioco, il Cittadella sta a guardare e difende abbastanza con ordine, ma è inconcludente dalla cintola in su.

Ben altro piglio nel secondo tempo: la squadra di casa alza i ritmi, sfiora anche il gol (salvataggio sulla linea), mette apprensione al Bari, ma capitola inspiegabilmente al 92′.

Il calcio è amaro…non che con un punto cambiava di molto la storia, ma perdere così è sconcertante!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy