L’analisi di Baldin: il miglior Padova della stagione con una linea difensiva finalmente impeccabile!

L’analisi di Baldin: il miglior Padova della stagione con una linea difensiva finalmente impeccabile!

Allenatore di calcio, opinionista sportivo, consulente calcistico

Commenta per primo!

Mister Stroppa in sala stampa diceva che la sua squadra oggi non era la solita ed ha fornito una prestazione al di sotto delle aspettative. Io non so se possano essere di più i meriti del Padova o i demeriti dello Spezia. Sicuramente c’è un po’ dell’uno e un po’ dell’altro. Ma il Padova, ieri ha fornito sicuramente la miglior prestazione stagionale.

Ho visto una squadra che ha palleggiato basso, che ha saputo far possesso palla, che ha sfruttato il gioco sulle fasce, che ha saputo avere delle ripartenze micidiali (cosa che quest’anno gli avevo visto fare gran poco).

I giocatori hanno messo in campo una buona tattica di squadra, cercando sempre di tenere le distanze giuste tra i reparti, forse, gli ultimi venti minuti si son sfilacciati, complici da una parte uno Spezia spregiudicato che ad un certo punto ha messo quattro attaccanti, dall’altra una certa stanchezza fisica che affiora dopo una gara sicuramente dispendiosa.

Mister Mutti schiera un 4-4-2 che si avvicina molto alla sua idea di squadra tipo, considerati i giocatori schierati fino a questo momento con l’ultima scelta che cade su Legati per rimpiazzare l’ultimo posto libero nel centro della difesa e una sorpresa: in porta debutta Mazzoni al posto di Colombi, bersagliato dalle critiche e che, per ristabilire una tranquillità interiore, come spiegherà il mister dopo, si accomoda in panchina.

Difesa da destra verso sinistra con Santacroce, Legati, Benedetti e Modesto. In mezzo Iori e Cuffa, con esterno alto di destra Ciano e di sinistra Jelenic. In avanti Pasquato e Melchiorri.

Mister Stroppa va anche lui in 4-4-2 con Leali in porta Baldanzeddu e Magnusson rispettivamente esterno destro e sinistro. Lisuzzo e Ceccarelli coppia centrale difensiva. Centrali di centrocampo Seymour e Appelt Pires. Esterno destro Culina e sinistro Migliore. In avanti la coppia Carrozza-Ebagua.

Lo Spezia parte un po’ meglio del Padova alzando spesso i due esterni quasi per un 4-2-4, ma il Padova c’è, difende con ordine e riparte oggi molto meglio delle precedenti partite. Infatti la squadra patavina col passare dei minuti prende consistenza e soprattutto campo.

Stroppa verso la metà del primo tempo inverte a sinistra Migliore con Magnusson fino a poi sostituire quest’ultimo che comunque era un esterno adattato perchè fondalmentalmente rimane un centrale. Nel Padova Iori si assume la regia abbassandosi e accentrandosi per farsi dar palla, ben sorretto dal lavoro oscuro di Cuffa che gli si muove attorno con sapienza.

Modesto comincia a far condizione e ad affacciarsi più spesso nella metà campo avversaria arrivando pericolosamente al tiro ben due volte. Peccato solo che Jelenic e Ciano facciano tantissimo movimento ma non riescono a trovare incisività adeguata nei 20 metri finali.

Nel secondo tempo lo Spezia tenta di macinare gioco per arrivare al gol, ma il Padova riparte bene e gestisce palla meglio che nelle precedenti partite.

La linea difensiva disputa una delle migliori partite in assoluto e Mazzoni non ha brutte gatte da pelare.

Mister Stroppa mette Henty e Sansovini, Mutti vede che il padova cala un po’ atleticamente e passa in modulo che un po’ una novità per il Padova degli ultimi anni: un 4-1-4-1, ma il mister è bravo a tenere in campo Ciano e Pasquato sostituendo solo l’ottimo Melchiorri con Vantaggiato e Jelenic con Osuji: Iori passa a fare il play pochi metri davanti alla difesa, Cuffa e l’ottimo Osuji a centrocampo a pressare. Soprattutto quest’ultimo disputa una trentina di minuti di un’intensità pazzesca, addirittura rubando in pressione al limite area avversaria una palla che depone sui piedi di Vantaggiato per un palo clamoroso.

Bene…molto bene per la terza vittoria consecutiva ina casa con Mutti, ora servono punti in trasferta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy