L’analisi di Baldin: più che ad un filo… appesi alle prestazioni!

L’analisi di Baldin: più che ad un filo… appesi alle prestazioni!

Allenatore di calcio, opinionista sportivo, consulente calcistico

Ho sentito in settimana qualcuno che diceva…se le vinciamo tutte si può puntare a i play-off!

Non è vero perchè 60 punti non basterebbero e comunque con un gran numero di squadre sopra la cosa sarebbe impossibile.

Però….c’è un però!

Con 18 punti si potrebbe andare ai playout e sarebbero 6 partite da vincere o 5 con qualche pareggio.

Mister Serena aveva detto in settimana: “Domani è l’ultima chiamata. Voglio vedere undici leoni che sbranano l’avversario”. Ieri in sala stampa nel dopo partita ha potuto dire: “Sono uscito allo scoperto, dovevamo dare un segnale”.

Il mister ci mette il suo con un 4-3-3 iniziale formato da Mazzoni in porta, Ceccarelli esterno destro basso, Almici esterno sinistro opposto. Kelic e Benedetti sono la coppia centrale. I tre di centrocampo sono Iori in regia, Cuffa e Musacci interni. In avanti con i confermati Vantaggiato punta centrale e Improta esterno destro, a sinistra rientra Pasquato, non sappiamo se per scelta dovuta (viste le non-ottimali condizioni di Melchiorri) o se per meriti acquisiti nella partita precedente  coronata da un gol su punizione.

I giocatori devono metterci il loro: grande prova, soprattutto con un Improta dirompente nel secondo tempo e che per questo finale di stagione potrebbe essere l’uomo in più del Padova, e con un Vantaggiato che si sta confermando in un buon periodo.

Un bravo anche a Melchiorri che come sempre porta tanta vivacità e a Rocchi che nei 15 minuti giocati riesce a timbrare il cartellino.

Certo gli altri fanno la loro, ad esempio Kelic fa un gol importante, Pasquato ci mette il suo, Cuffa si danna l’anima, ecc….ma qualcuno potrebbe chiedersi perchè parlare molto di questo attacco?

Semplice, perchè la salvezza passa da queste parti! Se non fai gol, prima o poi ne becchi uno e perdi o se ti va bene pareggi. Se fai un gol e hai una difesa attenta vinci 1-0, se fai più di un gol e hai qualche distrazione dietro vinci comunque.

Detto così sembra molto semplicistico, ma è sacrosanta verità. A questo punto della stagione il Padova arriverà agli spareggi o si salverà se farà molti gol…ieri è stata la vera chiave di svolta!

Il Lanciano di mister Baroni si è disposto anche lui in 4-3-3, ma devo dire che mi è sembrata una squadra molto diversa da quella che avevo visto a dicembre nella partita con il Cittadella. D’altra parte hanno 48 punti e con 51 sono matematicamente salvi. Credo proprio che li faranno in qualche modo. Ieri non mi sono sembrati opporre una grossa resistenza.

Un allenatore (Serena) le prova tutte, ma un mister vive anche di statistiche e sa benissimo quando si è agli sgoccioli.

Nel calcio nulla è impossibile…e devi crederci sempre. L’unica cosa che non puoi sconfiggere è la matematica, ma per ora abbiamo ancora delle probabilità! Crediamoci!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy