Vantaggiato risolve, ma che fatica

Vantaggiato risolve, ma che fatica

Allenatore di calcio, opinionista sportivo, consulente calcistico ed esperto in calcio femminile

Commenta per primo!

Daniele Vantaggiato al 72′ del partita sfodera un numero di alta scuola e con un prepotente tiro dal limite insacca e consente al Padova di portare a casa i 3 punti. Bisogna subito dire che è non è stata una bella partita… anzi!

il Crotone si è presentato all’euganeo con un 4-2-3-1 pronto a trasformasi sempre in 4-4-1-1 per chiudere tutti i varchi agli attacchi del squadra di casa. Il Padova nel suo classico 4-3-1-2 con El Shaarawy dietro a De Paula e Vantaggiato. Da un po’ di tempo Calori predilige un centrocampo più di quantità che di qualità: ecco quindi Jiday perno centrale dedicato all’interdizione, a sinistra Bovo e a destra Gallozzi. Difesa confermata in blocco con Cano in porta, Trevisan e Cesar centrali, Legati a destra, Renzetti a sinistra. Ottimo primo tempo di Gallozzi che spinge costantemente sulla fascia destra, Legati fa buona guardia dietro di lui, anche se sfodera una prestazione vigorosa ma spesso condita da imprecisioni. A sinistra Bovo è più in ombra e si spinge molto meno.

El Shaarawy sembra non trovare la posizione e non riesce a creare situazioni interessanti anche se due conclusioni verso la porta sono sue. Vantaggiato si danna l’anima lavora molte palle e ne sbaglia anche, però tiene su da solo l’attacco. De Paula è evanscente. Il Padova cerca continuamente di fare la partita e proporsi nella metà campo avversaria, ma sembra più con il cuore che con la testa. Il Crotone ha un buon momento solo tra il 30′ e il 40′ quando, a seguito di una serie di alleggerimenti difensivi sbagliati dai giocatori del Padova, guadagna terreno e tenta di forzare con Russotto e cutolo (ottimi questi due attaccanti) supportati dall’ex Ginestra. Secondo tempo praticamente a senso unico, con il Padova stabilmente nella metà campo avversaria, ma la partita non si schioda. Il pubblico vuole un cambio (Vantaggiato?). Allora mister Calori ci prova: dentro Di Nardo per lo spento De Paula e Cuffa per uno stanco Gallozzi. La squadra prende vivacità e trova il vantaggio. A quel punto sorgono recenti ricordi… riusciremo stavolta a conservare il vanataggio? Si, stavolta va in porto! Il Crotone passa a 3 punte, alza il vivace Cutolo alto a dx, ma riesce solo a mettere 3 traversoni in area e tutto finisce là. Vantaggiato allo scadere solo davanti al portire si mangia un raddoppio clamoroso, ma era il 92′ e aveva appena fatto 60 metri di corsa. In sala stampa i due tecnici sono concordi: la partita è stata risolta dal singolo!… Per fortuna aveva la maglia del Padova. Voglio trovare una giustificazione alla prestazione non brillante: El Shaarawy sta riprendendo ora a giocare dopo quasi 3 mesi; De Paula è appena arrivato, deve ambientarsi e l’ultima partita intera l’ha fatta a Novembre; Vantaggiato ha avuto un paio di infortuni è sta ritrovando la miglior condizione; Di Nardo è stato fuori a lungo. I due centrocampisti centrali dai “piedi buoni”: Vicente (fuori 6 mesi) Italiano con fastidi muscolari. L’assenza di bomber Succi è di quelle che ti fanno venire il ‘magone’, ma il calcio è così non puoi andare ai play- off solo per un giocatore… serve una squadra! A mio modo di vedere Renzetti merita un applauso per come ha presidiato la fascia sx e si è proposto in avanti ogni qualvolta ce ne era la nescessità. Ora, complici i risultati dell’alta classifica, il Padova recupera a Livorno martedi… e se venisse la prima vittoria in trasferta… Non aggiungo altro!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy