Lunedì Amarcord incontra… Alberto Bigon

Lunedì Amarcord incontra… Alberto Bigon

Flash dal passato: momenti di storia biancoscudata nella nostra rubrica del lunedì

Commenta per primo!

Un grande ospite questa settimana ai microfoni di “Lunedì Amarcord”: Albertino Bigon, enfant prodige biancoscudato anni ‘60 con all’attivo un totale, tra campionato e Coppa Italia, di 72 presenze e 18 gol.
Padovano doc classe 1947, cresce calcisticamente all’ombra dell’Appiani sotto la sapiente guida di Mariano Tansini, arrivando a conquistare un titolo italiano Primavera nel 1966. Il suo esordio in prima squadra, tuttavia, risale addirittura all’anno precedente, quando, a soli diciassette anni, mister Montanari sceglie di puntare su di lui per gli ultimi incontri della Serie B ‘64-’65.
Storica poi la stagione ‘66-’67, l’ultima di Bigon in biancoscudato. Grazie anche al suo talento, infatti, la squadra si rende protagonista di un’incredibile cavalcata in Coppa Italia, conclusasi solamente in finale contro il Milan di Rivera e Amarildo.
Sarà proprio nella società rossonera che il manovriero centravanti scuola Padova trascorrerà gran parte della sua carriera, lungo tutti gli anni ‘70 (218 presenze e 56 gol in campionato).
Appese le scarpette al chiodo, poi, intraprenderà una ultraventennale carriera da allenatore che lo porterà, nella stagione 1989-1990, a vincere lo scudetto alla guida del Napoli di Maradona.
Anche suo fratello minore Luciano ha giocato nel Padova, e per ben sette stagioni, dal 1969 al 1976 (157 presenze totali).

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy