Lunedì Amarcord incontra… Carlo Zerlin

Lunedì Amarcord incontra… Carlo Zerlin

Flash dal passato: momenti di storia biancoscudata nella nostra rubrica del lunedì

Commenta per primo!

Ai microfoni della nostra rubrica storica questo lunedì c’è Carlo Zerlin, centrocampista del Padova anni ‘60 con all’attivo 26 presenze totali tra campionato, Coppa Italia e Coppa Rappan.
Mancino naturale classe 1942, entra nel vivaio biancoscudato dall’Olimpia Cittadella assieme al fratello maggiore Eliseo, futuro centravanti della prima squadra sotto la guida di Nereo Rocco.
Campione d’Italia Juniores nel 1961, fa il suo esordio “tra i grandi” nell’ottobre dell’anno successivo in Coppa Rappan contro l’OFK Belgrado, andando subito a segno. Dopo aver trascorso una stagione in prestito alla Triestina, rientra all’ombra del Santo nell’annata ‘64-’65. In seguito, nella sua carriera, indossa le maglie di Trento, Giorgione ed infine nel neonato Cittadella, di cui è stato poi anche allenatore del settore giovanile.
La storia dei fratelli Zerlin, orfani di padre fin da piccoli dunque costantemente impegnati a coniugare gli impegni calcistici con quelli lavorativi, è stata resa nota dal giornalista Guido Barbato per il libro “Vinca il migliore! Speriamo di no!”.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy