Lunedì Amarcord incontra… Damiano Longhi

Lunedì Amarcord incontra… Damiano Longhi

Flash dal passato: momenti di storia biancoscudata nella nostra rubrica del lunedì

Commenta per primo!

Questa settimana a “Lunedì Amarcord” c’è Damiano Longhi, bandiera biancoscudata anni ’80 e ’90 con un totale di 264 presenze in campionato (quinto all time alle spalle di Scagnellato, Sforzin, Zanon e Da Re) impreziosite da 25 reti.
Centrocampista classe ’66 nativo di Faenza, arriva al Padova dal Modena insieme a Gianni Piacentini nell’estate del 1987 per volontà del ds Pastorello. Dopo i primi due anni di B, trascorre la stagione ’89-’90 in prestito al Pescara, rientrando poi alla base in vista delle annate successive. Con lui a vestire la fascia di capitano a seguito dell’infortunio di Ottoni, il Biancoscudo troverà nel 1994 la storica promozione in Serie A dopo 32 anni di assenza. Le rispettive strade si separeranno poi nel 1996, quando passerà all’Hercules di Alicante, nella Liga spagnola.
Come risaputo, una volta smesso con il calcio giocato, ha intrapreso la carriera di allenatore. La sua ultima esperienza lo ha visto guidare, la scorsa stagione, l’Atletico San Paolo, al cui timone ha anche avuto modo di tornare all’Euganeo in occasione dei trentaduesimi di finale della Coppa Italia di Serie D, il 10 settembre 2014.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy