Tutto e subito lo hanno solo i re. Basta lagne, tifiamo il biancoscudo

Tutto e subito lo hanno solo i re. Basta lagne, tifiamo il biancoscudo

Rubrica tutta al femminile curata da Marianna Pagliarin, giornalista padovana collaboratrice de “Il Mattino di Padova”

Commenta per primo!

Sto leggendo in giro tra Facebook e forum vari frasi che sinceramente mi lasciano sconcertata. A prescindere dal fatto che ognuno abbia una propria opinione e con essa il diritto di esprimerla credo che si sia superato il limite. A cosa serve vivere di “se”? A cosa serve questo pessimismo cosmico? Ok siamo rimasti tutti scottati dalla scorsa stagione ma si è voltata pagina. C’è un nuovo allenatore, un nuovo ds (tanto di cappello a Rino) e nuovi giocatori. Diamo loro un po’ di fiducia!

Se ci fosse Succi”, “Se giocasse Italiano”, “Se Calori facesse così o cosà”. E molti di quelli che pronunciano queste frasi sono coloro che al sabato se ne stanno sul divano ad imprecare contro il mister o chi per lui per poi sfogarsi su internet esternando il proprio rancore. Ma sfogate questa passione allo stadio. Riempiamo questo triste Euganeo e facciamo sentire alla squadra il calore di un tifo da serie A.

Lamentarsi è nel DNA dei padovani ma spesso e volentieri qualcuno esagera:

Vantaggiato ha fatto schifo”. Ma chi? Quello che in quattro partite ha fatto 5 gol e si è accollato il peso dell’intero attacco biancoscudato?

Calori è scarso”. Ah sì? Un allenatore che si mantiene stazionario a ridosso della zona playoff e che ha saputo dare gioco a una squadra che non lo aveva da tempo è scarso?

Portin è un bidone” Quello stesso Portin di cui mezza Italia parla un gran bene e che prima di infortunarsi (e questa, chiamiamola col suo nome, è sfiga) aveva dato insieme a Legati quella sicurezza che al reparto arretrato mancava da tempi remoti?

Ah, ma non è finita. Deve ancora mettere piede in campo ma anche Zazà è già bersagliato: “Hochstrasser in tribuna, cosa l’abbiamo preso a fare se non è pronto?!” Ma pensare che forse visto che deve ambientarsi e non sa bene la lingua una decina di giorni possiamo anche concederglieli è così inconcepibile?!

Dulcis in fundo… “Qua bisogna stare attenti perché finiamo ai playout” Eh?? Come prego? Ma la classifica sta lì per bellezza? Bisognerebbe davvero impegnarsi a perdere quasi tutte le prossime partite per rischiare di retrocedere.

Il succo insomma è che non siamo mai contenti e che ai padovani basta lamentarsi per essere contenti. E lungi da me dissociarmi dall’essere padovana, cosa di cui sono orgogliosa all’ennesima potenza. (Anzi, chiedete al mio fidanzato quanto mi lamento per qualsiasi cosa!!!)

Però le critiche e le “lagne” vanno bene se sono costruttive. Non siamo tutti allenatori altrimenti saremmo belli comodi su qualche panchina di serie A a dare indicazioni. Perciò rispettiamo di più questo allenatore, questi giocatori e questa società. Siamo settimi, non in zona retrocessione. Bisogna avere pazienza perché se questa squadra ha valore e qualità saprà tirarli fuori con sudore e carattere. In fondo, solo i re possono avere tutto e subito. Noi pazientiamo, e tifiamo.

 

Per qualunque commento, domanda, critica o chiarimento potete contattarmi privatamente cliccando sul mio nome all’inizio dell’articolo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy