Caso Sgrigna, Pellizzer: “Non ha preso bene l’esclusione, ma si è già  scusato con la squadra”

Caso Sgrigna, Pellizzer: “Non ha preso bene l’esclusione, ma si è già  scusato con la squadra”

Commenta per primo!

“Non l’ha presa bene, inutile negarlo, lo abbiamo visto tutti. A fine partita si è scusato con la squadra, poi c’è stato un chiarimento con il mister”. Questo il commento di capitan Pellizzer, ieri a Lunedì Granata, sul caso-Sgrigna. “Per noi è fondamentale – ha spiegato il difensore – poi i rapporti con Foscarini riguardano solo lui. E’ un giocatore che può fare reparto da solo e non direi che è uno che pensa all’interesse personale. E’ il primo che fa gruppo e che si mette a disposizione, magari non si sono capiti con il mister, più che per l’esclusione in certi metodi di allenamento”.

Ieri durante l’allenamento c’è stato l’atteso “faccia a faccia” tra Sgrigna e Foscarini, colloquio che si è protratto per una ventina di minuti, con toni piuttosto concitati. L’attaccante non ha voluto rilasciare dichiarazioni in merito, limitandosi semplicemente a una frase: “Non ci sono problemi tra me e il Cittadella”. Per il dg Marchetti invece “Non esiste alcun caso Sgrigna”, il dirigente era ieri all’Ata Hotel di Milano per presenziare all’ultimo giorno del mercato di riparazione. “Alessandro non ci ha mai chiesto di andar via – ha dichiarato Marchetti al Mattino – e, anzi, ha ribadito anche a me il grande attaccamento a questa società e a questa maglia. È chiaramente dispiaciuto per il momento che sta attraversando, ma proprio questo è un segnale di quanto tenga a far bene al Cittadella. E lo ribadisco: ha la fiducia di tutti noi”. Caso rientrato? Vedremo. Sicuramente Sgrigna rimane un piccolo caso che Foscarini dovrà gestire da qui al termine del campionato.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy