Catania-Cittadella, l’amarcord di Maran: “Cinque anni meravigliosi sotto le Mura”

Catania-Cittadella, l’amarcord di Maran: “Cinque anni meravigliosi sotto le Mura”

Commenta per primo!

“Sono affezionatissimo al Cittadella, ho trascorso cinque anni meravigliosi in quella che ritengo a tutti gli effetti una grande famiglia – comincia così la conferenza stampa di Rolando Maran, alla vigilia della sfida di Coppa Italia tra il suo Catania e il Cittadella, squadra allenata in passato – Ritengo che per me Cittadella sia stata la palestra giusta sul piano professionale, ricordo un’attenzione maniacale di tutti ai dettagli e un grande sostegno quotidiano al lavoro che svolgevo. Ricordo con affetto il presidente Angelo  Gabrielli: era sempre con noi, in pullman, e da ogni trasferta ritornavo con un insegnamento di vita, grazie a lui. Oggi il Cittadella corre molto ed è una squadra ben organizzata, nelle gare ad eliminazione diretta si nascondono molte insidie e la differenza di categoria risulta sfumata. Abbiamo che talvolta ci scappa la sorpresa, per cui dovremo stare attenti e dare il giusto peso alle motivazioni, che faranno la differenza. Vogliamo riuscire a tramutare delusione ed amarezza per quanto ci è accaduto con il Milan venerdì nella giusta rabbia, sia domani sia a Siena. Al passaggio del turno in Coppa Italia teniamo e sono convinto che la crescita sia rappresentata anche dal fatto di riuscire a portare a casa tutto quello che si può”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy