Citta avanti in Coppa, ora tocca al Sassuolo

Citta avanti in Coppa, ora tocca al Sassuolo

I granata battono 2-1 il Pontedera e nel prossimo turno (giovedì 21) affronteranno gli Emiliani in trasferta.

CITTADELLA-PONTEDERA 2-1

CITTADELLA: Valentini; Donazzan, Pellizzer, Scaglia, Cappelletti; Schenetti (16 st Mancuso), Benedetti, Busellato (25 st Lora), Minesso; Sgrigna, Gerardi (38 st Coralli). A disposizione: Pierobon, Barreca, De Leidi, Signorini, Eulogi, Ugo, Palma, Bortoluz, Battagliarin. Allenatore: Foscarini

PONTEDERA: Ricci; Luperini, Galli, Madrigali, Della Latta, Gasbarro, Bartolomei, Caponi, Disanto, Grassi, Settembrini. A disposizione: Cardelli, Allegra, Santoro, Vettori, Polvani, Redolfi, Romiti, Segoni, Tazzari. Allenatore: Indiani.

ARBITRO: Fabbri di Ravenna.

MARCATORI: 27 pt Gerardi (C), 36 pt Madrigali (P), 10 st Sgrigna (C).

NOTE: espulso Madrigali (P) al 38 st per gioco pericoloso. Ammoniti Cappelletti, Schenetti (C), Luperini, Gori, Bartolomei (P). Spettatori 1000 circa.

Inizia nel migliore dei modi la stagione ufficiale del Cittadella. I granata hanno infatti battuto per 2-1 il Pontedera nel secondo turno di Coppa Italia, accedendo così al turno successivo, previsto per il prossimo giovedì e nel quale saranno impegnati in trasferta in casa del Sassuolo.

In cronaca, sembrano partire subito bene i padroni di casa, pericolosi già all’8′ con Minesso che lanciato da Ricci brucia un paio di difensori in velocità ma viene rintuzzato dagli avversari prima di concludere. I toscani non sono saiti in Veneto per incarnare il ruolo della vittima sacrificale e lo dimostrano impostando dei buoni fraseggi a centrocampo e creando anche occasioni pericolose, come al 16′, quando Valentini è costretto agli straordinari per fermare in extremis Grassi lanciato a rete. Il Cittadella capisce quindi che l’appuntamento non è da prendere alla leggera e comincia a spingere, raggiungendo anche il vantaggio: è il 28′ e sugli sviluppi di un corner di Sgrigna, Gerardi incorna alla perfezione non lasciando scampo al portiere ospite.

Passano però appena 7′ e i toscani hanno un’ottima occasione per pareggiare, grazie alla punizione di Grassi che sibila di poco sul fondo. Per assistere all’1-1 basta comunque attendere un giro di lancette: sul corner di Caponi, Madrigali emula Gerardi e infila con una capocciata il risultato sul quale si chiude la prima frazione.

Nel secondo tempo il Cittadella parte con piglio deciso, tanto che Minesso già dopo pochi secondi si rende protagonista di un tiro pericoloso che termina di poco oltre al palo. Il definitivo vantaggio padovano arriva all’11’, quando un errato disimpegno della difesa toscana si trasforma in assist per Cappelletti che tenta un tiro, il quale si rivela piuttosto un assist per Sgrigna, che appostato all’altezza del dischetto non fallisce la rasoiata.

Di lì in poi, la gara perde d’intensità sia per la stanchezza palesata dal Pontedera, sia perché ai locali il risultato va bene e tentano quindi di addormentare la contesa. Ridotti in 10 per l’espulsione diretta rimediata da Madrigali, reo di un fallo killer su Lora, i pisani regalano l’ultimo brivido al pubblico a pochi minuti dal termine con un contropiede molto pericoloso del solito Grassi, ottimamente fermato da Donazzan.

Il triplice fischio di Fabbi sancisce una vittoria tutto sommato meritata, anche se la differenza di categoria tra le due squadre si è vista con evidenza solo nella seconda frazione. Ben più probabante sarà il prossimo test al Mapei Stadium, anche per testare la condizione fisica dei granata.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy