Citta, questa sera triangolare a Caorle con Portogruaro e Bari

Citta, questa sera triangolare a Caorle con Portogruaro e Bari

Claudio Foscarini questa sera si aspetta segnali importanti dal suo Cittadella. I granata, impegnati nel triangolare di Caorle con Bari e Portogruaro, saranno alla quarta uscita, l’ultima prevista prima dell’inizio ufficiale della stagione con il debutto nella Tim Cup di Ferragosto. Il tecnico granata, per sua stessa ammissione, ha già in mente la formazione-tipo, ma stasera tutti gli effettivi avranno la possibilità di mettere in discussione le scelte di Foscarini. «Mi attendo quindi grandi risposte da parte di tutti i giocatori – confida l’allenatore – È l’ultimo test veritiero prima della Coppa Italia, e si tratterà di una verifica importante del lavoro svolto».

Dopo il triangolare, le prime scelte: «Non ci sarà più lo spazio per provare soluzioni alternative, si andrà avanti con un modulo preciso e anche la rosa ovviamente diventerà più ristretta, con meno cambi a disposizione iniziando le gare ufficiali». Spazio per tutti: «Con il Portogruaro schiererò un Cittadella vicino a quello che ho in mente, nella seconda gara farò giocare gli altri». Foscarini però non chiude la porta in faccia a nessuno: «Le coppie reparto per reparto sono fatte, mi auguro che i giocatori mi complichino la vita mettendo in discussione le scelte che farò. Il campionato inizierà tra 15 giorni, c’è ancora tempo per cambiare molto».

A proposito di campionato, si comincerà proprio con il Portogruaro, presente nel triangolare di stasera. Foscarini avrebbe preferito incontrare un altro avversario a Caorle? «Forse un leggero imbarazzo ci sarà, dal momento che entrambi gli allenatori stanno portando avanti certi discorsi tecnico-tattici, quindi saranno costretti a mostrare le proprie carte. Qualcosa ovviamente cercherò di nascondere».

A che punto è il Cittadella? «Il nostro obiettivo è quello di arrivare al 22 agosto nella migliore condizione possibile. Il gruppo sta lavorando bene, ma è ovvio che ci vorrà ancora del tempo per raggiungere il top. Davanti a noi ci sono ancora due settimane di allenamenti, utili per amalgamare per bene la squadra e salire di condizione». Un confronto con il Cittadella di un anno fa? «È stato cambiato molto nella rosa dei giocatori. A livello fisico, tecnico e tattico non mi posso lamentare, siamo in linea con gli anni passati, la mentalità invece deve ancora migliorare. Come approccio alla gara, infatti, siamo un po’ in ritardo, ma in Coppa Italia mi aspetto progressi significativi anche a livello mentale, perché da Ferragosto si gioca per la vittoria».

Per il triangolare di Caorle, Foscarini ha convocato tutti i suoi effettivi, unico assente Rossi, indisponibile. La prima gara sarà Portogruaro-Cittadella, alle 20, la perdente dell’incontro sfiderà il Bari alle 21, l’ultimo match 22. Il torneo si disputa su mini partite da 45 minuti l’una.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy