CITTADELLA, BATTI L’ASCOLI E SOGNA

CITTADELLA, BATTI L’ASCOLI E SOGNA

Bepi Pillon li teme. Claudio Foscarini si teme. Della serie : la prova del nove, intesa come 9 risultati utili consecutivi. Da una parte l’ex tecnico del Chievo, trevigiano come il collega, sa che tre punti per i granata potrebbero essere decisivi, e che per questo la fame sarà tanta.

Dall’altra, per lo stesso motivo, il mister di Riese Pio X non vuole che la troppa emozione per un obiettivo lì, a tre passi, possa deconcentrare i suoi, sul più bello. «Non sarà facile, perché entrambi vogliamo vincere e daremo tutto – dice Claudio Foscarini -, noi stiamo bene da un po’, abbiamo alle spalle otto risultati utili consecutivi e non vogliamo fermarci. Dobbiamo raggiungere la quota della tranquillità al più presto (52 punti, il Citta è a 48, ndr) e poi vedremo… L’importante è vedere un atteggiamento deciso e positivo da parte dei giocatori – prosegue -, un modo di giocare e un atteggiamento mentale che dimostrino maturità, sempre di più. Si può anche perdere, ma con orgoglio».

E’ tornato Cherubin, Oliveira ha rimesso piede in campo, e bene, con il Padova. Sulla sinistra, in difesa, si pensa a Teoldi oppure a uno tra Manucci e Pisani. Pesoli ha riposato per precauzione (fastidio al tendine), ma ci sarà. In attacco Iunco e Ardemagni scaldano i motori.

Cittadella-Ascoli domani (alle 15,30) al Tombolato, sarà diretta da Velotto di Grosseto.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy