CITTADELLA E CHIEVO, MOLTI SCAMBI IN VISTA

CITTADELLA E CHIEVO, MOLTI SCAMBI IN VISTA

Chievo chiama, Cittadella risponde. Il club granata potrebbe intrattenere presto nuovi rapporti con la società della Diga. Sartori, infatti, ha seguito da vicino quest’anno il difensore Cherubin, che ha disputato una buona stagione tra i cadetti. Per lui 33 presenze ed una rete. Il difensore potrebbe essere pronto per il grande salto, e il Cittadella per la cessione al Chievo di Cherubin potrebbe cercare di strappare l’intero cartellino di Iunco. Mino si è riscoperto grande in provincia. La sua stagione si è rivelata essere molto positiva. Toccherà, a questo punto, al nuovo allenatore del Chievo deciderà insieme alla società se riportarlo alla base o lasciarlo al Citta. E poi Sartori segue da tempo anche l’attaccante Ardemagni. Il ragazzo ha 23 anni, arriva dal Milan, è di proprietà della Triestina e quest’anno ha messo in rete 22 palloni. Non può essere un caso. L’impressione è che Ardemagni stia arrivando a maturazione. E il passaggio immediato in un club di A potrebbe aiutarlo a crescere ancora più in fretta. Insieme a Iunco ha formato tra i cadetti uno degli attacchi più pericolosi del campionato. Attenzione, però, alla concorrenza, che non manca di certo. Il Chievo potrebbe avere tra l’altro una carta importante da giocare, si chiama Granoche. El Diablo potrebbe tornare a Trieste, con Ardemagni in gialloblù.

Il Chievo, tornando al Cittadella, dovrà ridiscutere la comproprietà di Iori. Pare che nella serie di trattative che dovrebbero iniziare con la società padovana possa essere inserito l’attaccante Marcos De Paula, che a Cittadella ha già giocato in passato. Ma si potrebbe ipotizzare anche un passaggio in granata di uno tra i giovani della ‘cantera’ gialloblù Hanine, Sbaffo o Tallo. Inutile dire che a tenere banco quest’estate saranno soprattutto le vicendere legate agli attaccanti. Il Chievo deve trovare una spalla ideale per Pellissier. L’obiettivo numero uno resta oggi Tiribocchi. Simone è gemello del gol di Sergio. Insieme potrebbero tornare a formare una coppia di grande livello. Le alternative tuttavia non mancano. Ma in questo caso si tratta di scommesse tutte da verificare in A. E i nomi oggi sono tre: Mastronunzio dell’Ancona, Antenucci dell’Ascoli e Ruopolo dell’Albinoleffe. Giocatori che sommano caratteristiche diverse, ma che sono finiti da tempo nella lista di Sartori. Antenucci e Mastronunzio, tra l’altro, quest’anno hanno trovato con grande frequenza la via del gol. Il Chievo cerca bomber. Gente dal grilletto facile. Compagni di viaggio per Pellissier.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy