Cittadella-Empoli, Coralli: “Vorrei segnare, anche se non esulterei”

Cittadella-Empoli, Coralli: “Vorrei segnare, anche se non esulterei”

Il match di domani sera sarà la partita del cuore di Ciccio Coralli. Contro la sua ex squadra, che al Tombolato cerca la promozione matematica in serie A, l’attaccante toscano vuole ottenere la salvezza diretta segnando magari il suo centounesimo gol da professionista. «Il titolo della mia partita è la carica dei 101», scherza Coralli. «In questi giorni mi sto immaginando un gol che possa valere la salvezza matematica del Citta. Sarebbe la ciliegina sulla torta su una bella favola. Di certo non esulterei». L’attaccante, che dopo la contusione all’avambraccio sinistro sta portando un tutore protettivo, dovrà stringere i denti. «Ho avuto un piccolo strappo sotto l’ascella, ma domani sera voglio esserci. Confido molto nel lavoro del massaggiatore Pivato. Quella di domani sarà una partita speciale. L’Empoli si giocherà la serie A, noi una bella fetta di salvezza. C’è fibrillazione e non vedo l’ora di giocare». Dopo i due ko contro Palermo e Bari, il Citta vuole rifarsi. «Sono sconfitte che non incidono sul morale. Sono certo che ci rifaremo con l’Empoli». Oggi alle 18 è in programma l’anticipo Novara-Varese, lo scontro diretto tra le due squadre che inseguono il Citta a -2. «Spero finisca in parità, così con una vittoria domani potremo chiudere i conti. Viceversa diventerebbe durissima. Avessimo solamente ottenuto un pareggio a Bari, adesso staremo a fare altri calcoli».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy