Cittadella, Gabrielli: “Tutti in discussione, io per primo. Ma Foscarini non si tocca”

Cittadella, Gabrielli: “Tutti in discussione, io per primo. Ma Foscarini non si tocca”

Commenta per primo!

Quinto k.o. consecutivo per il Cittadella che scivola al penultimo posto proprio in compagnia dei cugini del Padova. Mai così male in B, il presidente Andrea Gabrielli intervistato da Il Mattino, non può che essere preoccupato: “Non serve guardarsi alle spalle – spiega – Colpevoli sono tutti e nessuno. Siamo in discussione, io per primo. Non è questa, tuttavia, l’ora per fare certi ragionamenti. Fino a quando la matematica ce lo consentirà, bisogna cercare di lottare per centrare l’obiettivo salvezza. Credo sia giusto eventualmente fare certe riflessioni più avanti. Adesso bisogna crederci e lottare tutti per assicurarci il settimo anno consecutivo in serie B”. Foscarini rischia l’esonero? “Assolutamente no. Non sono cose che fanno parte del nostro modo di ragionare. In questo momento, nonostante il record di 5 sconfitte consecutive, è giusto cogliere quanto di positivo fatto a Latina. L’esonero dell’allenatore lo escludo categoricamente. Ritiro? Non ce n’è bisogno. Il gruppo è già compatto. Se me lo chiedesse il mister, ne terremmo ovviamente conto, ma non credo che la nostra sia una situazione dove il ritiro potrebbe cambiare il corso delle cose. Dobbiamo continuare a lavorare, provando a crescere, recuperando il più possibile i giocatori che sono indietro fisicamente. Bisogna lottare in ogni partita. Non ci sono formule magiche. È compito del mister schierare la squadra nel modo migliore possibile, consolidando quanto di buono visto a Latina”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy