Cittadella, il punto sulle trattative

Cittadella, il punto sulle trattative

Tutto ancora aperto. Il Citta sta sondando diverse piste. Anche se quella che sembrava più tranquilla, cioè il via libera a Federico Piovaccari, sta dando qualche grattacapo di troppo al dg Stefano Marchetti. Non c’è ancora alcun accordo tra i granata e il Ravenna, che detiene l’altra metà del cartellino del bomber. E il rischio di andare alle buste c’è. «Tratteremo fino all’ultimo momento, poi se non sarà possibile trovare un accordo finiremo alle buste», dice Marchetti. Il cambio di proprietà dei romagnoli rende tutto più lento.

Sampdoria e Siena annusano impazienti, il Novara aspetta il momento migliore, così come il Cesena che potrebbe entrare nella trattativa all’ultimo. Detto di Maah del Como, attenzione alla bretella Cittadella-Bergamo. Nell’ambito del ritorno di Manolo Gabbiadini all’Atalanta i granata hanno messo gli occhi sul gioiellino della Primavera nerazzurra Nadir Minotti, talento cristallino che aspetta soltanto di esplodere. Oltre a Minotti, Marchetti e Zamagna, i due direttori, hanno parlato anche di De Leidi, difensore centrale che piace molto al Citta, Molina e Cortesi.

Ma l’interesse dei granatieri sembra rivolto anche verso un altro centrocampista offensivo, del Portogruaro Eros Schiavon, 28 anni, in cerca di pronto riscatto. Poi c’è Lorenzo Staiti della Sambonifacese. Ha 24 anni, può giocare come attaccante esterno o da trequartista. Da Reggio Calabria ci sono voci insistenti di un interesse del Cittadella per Blazej Augustyn, difensore centrale del Catania che interessa anche a Reggina e Vicenza. E pure per Francesco Millesi, in scadenza di contratto con l’Avellino. Tommaso Bellazzini invece, verrà lasciato partire, ma soltanto in presenza di un’offerta allettante.

Nella lista c’è anche Samuel Di Carmine, un attaccante dotato di buoni mezzi tecnici e che secondo gli addetti ai lavori ha le possibilità di esplodere molto presto. Dopo una trafila nella Fiorentina, a Frosinone ha avuto pochissimo spazio. Ma è giovane, deve compiere 23 anni, ha tutto il tempo per rifarsi. Il Cittadella gli ha messo gli occhi addosso, puntando su un particolare non indifferente, ovvero che con Foscarini gli attaccanti reduci da incompiute spesso riescono a riscattarsi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy