Cittadella, la carica di Bizzotto: “Sapevo sarebbe arrivata la mia occasione, che coppia io e Litteri”

Cittadella, la carica di Bizzotto: “Sapevo sarebbe arrivata la mia occasione, che coppia io e Litteri”

L’enfant prodige delle giovanili granata è tornato ed ora vuole tenersi stretto il posto da titolare. Giulio Bizzotto, 19 anni, da molti considerato il futuro del Cittadella ha giocato in attacco al fianco di Litteri e pur senza segnare ha giocato una buona partita nella vittoria contro la Reggiana: “Ero carico a mille, difatti ho corso molto senza la dovuta intelligenza e dopo 60’ ho accusato una certa stanchezza e sono stato giustamente sostituito. Devo imparare a gestirmi meglio”. Parole che difficilmente si sentono uscire dalla bocca di un diciannovenne ma mister Venturato per primo ha sempre sottolineato che il ragazzo ha una maturità fuori dal comune, anche se come è normale deve migliorare in alcune cose: “Devo imparare a coprire più la palla ed essere un riferimento per i compagni. Venturato queste cose me le dice sempre in faccia e lo reputo importantissimo. Per me è un punto di riferimento e anche se per un periodo ho giocato poco sapevo che aveva fiducia in me e sarebbe arrivata la mia occasione”. Tra l’altro le caratteristiche del giovane Bizzotto si sposano al meglio con quelle di bomber Litteri come conferma il giovane attaccante granata: “Gianluca è più forte fisicamente, io sono più rapido e tecnico. Nonostante abbiamo giocato insieme solo per qualche partita mi ci trovo davvero bene e l’amalgama può solo che migliorare”.  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy