Cittadella-Palermo, le pagelle. Granata meno incisivi nel secondo tempo

Cittadella-Palermo, le pagelle. Granata meno incisivi nel secondo tempo

Allenatore di calcio e opinionista sportivo

Di Gennaro 7: almeno tre interventi di rilievo, nulla può sui gol, ma se il conto è meno salato è merito suo

Coly 6,5: meglio nel primo tempo, dove si propone più volte con tempi ed efficacia, meno bene dal punto di vista della qualità nella ripresa dove tutta la squadra ha sofferto di più, ma la sua rimane una prestazione più che positiva

Gasparetto 6,5: ritornato a buoni livelli, lotta e svetta sui palloni ‘alti e non’ molto bene, sicuramente positivo

Pellizzer 5,5: sbaglia qualche pallone e qualche appoggio che sembra facile diventa fuori misura, sul primo gol lascia qualche perplessità

Alborno 5,5: parte bene, poi a metà primo tempo prende un brutto colpo e dà lì la sua partita ‘svanisce’ un pochino e gli avversari da quella parte affondano maggiormente

Surraco 7: primo tempo buono e di qualità, secondo tempo molto generoso, le sortite d’attacco del Cittadella lo coinvolgono quasi sempre

Rigoni 6: il solito lavoro di quantità, nel primo tempo da buoni frutti e il Citta ne trae beneficio, nel secondo tempo si occupa di tentar di ‘rialzare’ la squadra, ma non riesce anche per merito degli avversari

Busellato 6: anche per lui buon primo tempo in regia con la palla che gli transita spesso tra i piedi, nel secondo arranca un pochino di fronte ad un Palermo più spregiudicato e il mister lo toglie

(Piscitella dal 67’) 5,5: non riesce ad incidere nella partita

Paolucci 6: riproposto nel centrocampo a sinistra, parte bene ma si affievolisce col passar dei minuti, lascia il posto ad un attaccante

(Di Donato dal 75’) 5: entra anche lui con propositi di dar forza a centrocampo, ma si perde e sbaglia anche qualche pallone

Coralli 6: lotta come sempre, ma in aera stavolta del suo guizzo vincente non c’è traccia

(Donnarumma dal 75’) s.v: prova un paio di guizzi, ma il tempo a disposizione è poco

Djuric 6: forte di testa e nel gioco di protezione della palla, ma non conclude quasi mai in porta come dovrebbe un centravanti, nel secondo tempo ‘arpiona’ una palla in area e si gira fulmineo ma il tiro gli viene stoppato

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy