Cittadella, Pavin: “Con l’Empoli partita sospetta? Solo stupidaggini”

Cittadella, Pavin: “Con l’Empoli partita sospetta? Solo stupidaggini”

Nell’inchiesta sui flussi anomali nel mondo delle scommesse della Federbet ci finisce anche il Cittadella. La Federazione Europea di operatori del settore scommesse ha evidenziato nel rapporto del 2013-2014 presentato al Parlamento Europeo una serie di partite sospette e tra queste c’è anche Cittadella-Empoli del 25 maggio, terminata 2-2. Un pareggio che alla fine è servito ad entrambe per raggiungere i rispettivi obiettivi (salvezza per il Cittadella e promozione in serie A per i toscani) e che avrebbe portato ad una presunta combine sul segno “X” con over (da 2-2 in su). Le accuse non hanno affatto scosso l’ambiente granata, che in questi giorni sta pensando a festeggiare la meritata salvezza in serie B. «Sono solo stupidaggini, che non meritano neppure di essere trattate», commenta il vicepresidente del Cittadella Giancarlo Pavin. «Sono invenzione e discorsi che è assolutamente inutile trattare. Sono voci ridicole, anche perché l’Empoli in quella partita si stava giocando la promozione immediata in serie A e noi la salvezza. Credo ci siano sempre persone che parlano a vanvera e che non meritano nemmeno attenzione». L’anno scorso era finito sotto l’occhio del ciclone anche Cittadella-Modena dell’aprile 2011, gara di cui poi non si è più sentito parlare. «Le nostre partite sono sempre state regolari», puntualizza ancora una volta il vicepresidente granata. «Non ho mai avuto nessun dubbio su questo. In questi anni ne ho viste e sentite di tutti i colori e non mi sfiora nemmeno l’idea che ci sia stata una partita truccata. Rispedisco al mittente qualsiasi accusa. Non c’è niente di serio. Ho appena ricevuto l’invito da un nostro club di Jesolo per andare a trovare i tifosi. Meglio pensare a queste cose».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy