Cittadella sbanca Reggio, Foscarini: “Premiati con pieno merito”

Cittadella sbanca Reggio, Foscarini: “Premiati con pieno merito”

Soddisfatto per la prestazione dei suoi e ancora di più per risultato, Claudio Foscarini si presenza in sala stampa e dichiara: «Il Cittadella ha giocato una buona partita anche se nel finale ha sofferto molto e questo ci sta. Siamo partiti con il piglio giusto, con rabbia dopo i punti persi nel finale con il Varese. Ci difendevamo con ordine per poi ripartire bene per mettere in difficoltà un’avversaria vogliosa di vincere per rimanere in corsa per i play off. Quando la squadra è concentrata dimostra di essere capace di raggiungere qualsiasi risultato. E a volte gli episodi possono anche aiutarci. In qualche occasione siamo stati fortunati, ma sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi». Ha stupito la personalità dei primi minuti quando, oltre al gol, il Cittadella ha creato problemi alla Reggina. «Era quello il nostro intento. Avevo chiesto un sacrificio particolare ai due esterni per contrastare quelli della Reggina che spingono molto e sono davvero bravi, ma volevamo anche ripartire perché soltanto difendendo avremmo seriamente rischiato di perdere la partita. E così siamo anche riusciti a pungere costruendo poi la nostra vittoria su quel vantaggio iniziale. È chiaro che nel secondo tempo, per buoni tratti, abbiamo subìto il forcing della Reggina, ma era inevitabile. Siamo stati premiati e alla fine credo meritatamente».

La Reggina non è stata brillante come altre volte: il caldo ha inciso? «Può anche darsi, perché devi costruire il gioco e fai fatica maggiore però non toglierei i meriti ai miei giocatori che hanno saputo interpretare nel migliore dei modi la partita. Nel secondo tempo la Reggina ci ha pressato e ho visto una squadra capace di giocarsela fino in fondo: ha tutte le carte in regola per rimanere nei play off».

Maurizio Nassi era l’ex di turno al Granillo. Non ha segnato ma è stato autore di una buona partita e sottolinea la prestazione positiva della squadra. «Avevamo preparato la gara cercando di sorprendere la Reggina in avvio e ci siamo riusciti, poi ci siamo difesi bene, soffrendo nei momenti difficili, anche se nel complesso abbiamo concesso poco alla squadra amaranto che ha recriminato solo su alcuni episodi ma da parte nostra c’è la consapevolezza di avere disputato una buona partita e di avere meritato la vittoria. Abbiamo giocato con la giusta cattiveria e con la rabbia in corpo per quanto accaduto la settimana prima con il Varese. Così abbiamo conquistato tre punti che per noi hanno valore doppio. In contropiede più volte potevamo chiuderla, ma non ci siamo riusciti».

Anche lei hai fallito una buona occasione con quel colpo di testa alto sulla traversa. «Sono riuscito ad avere un’ottima elevazione, ma non a colpire bene il pallone». Il ritorno al Granillo che emozioni le ha regalato? «Non dimentico di certo questa piazza e la società amaranto che mi ha offerto la grande possibilità di esordire nella massima serie. Conosco la passione del pubblico reggino e sapevo che non sarebbe stato facile. Abbiamo giocato con grande attenzione e alla fine siamo riusciti a compiere una passo avanti importante».

REGGINA – CITTADELLA 0-1

Marcatori : pt 9’ Piovaccari

Reggina: Puggioni, Adejo (st 10’ De Rose), Cosenza, Acerbi, Colombo, Viola N., Rizzo G. (st 32’ Castiglia), Rizzato, Sarno (st 22’ Viola A.), Bonazzoli, Campagnacci. A disp. Kovacsik, Montinel, Laverone, Costa. All. Atzori

Cittadella: Villanova, Nocentini, Gorini (st 44’ Musso), Marchesan, Di Roberto,Volpe (st 41’ Melucci), Dalla Bona, Job (st 27’ Giordano), Piovaccari, Nassi. A disp. Pierobon, Carra, Gabbiadini, Perna. All. Foscarini

Arbitro: Candussio, ass. Giallattini e Manna; IV^ uff. Giallanza

Note: giornata calda e ventilata, terreno in buone condizioni. Ammoniti Rizzo e Cosenza della Reggina; Manucci, Nocentini e Gorini del Cittadella. Calci d’angoli 10 a 1 per la Reggina, recuperi pt 0’, st 4′.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy