Cittadella, Scaglia: “Quando ci toglieremo la paura arriveranno i punti. Salvezza? Resteremo in B”

Cittadella, Scaglia: “Quando ci toglieremo la paura arriveranno i punti. Salvezza? Resteremo in B”

Commenta per primo!

«Sono convinto che con un risultato positivo, anche magari un punticino, ci rimetteremmo in corsa e troveremmo la via d’uscita». Filippo Scaglia è fiducioso ed è pronto a scommettere sulla salvezza del Cittadella. Il difensore arrivato a gennaio dal Torino non vuole nemmeno sentir parlare di retrocessione. «Sono certo che resteremo in serie B», ribadisce. «Già non perdendo a Latina riusciremmo a dare una scossa al campionato. Dobbiamo costruire la salvezza mattoncino su mattoncino». Il 21enne centrale difende l’operato di allenatore e compagni. «Non è un problema né di mister né di giocatori. Possiamo uscire da questa situazione solo attraverso il lavoro. È tutta una questione psicologica. Quando ci toglieremo di dosso la paura, riusciremo a fare bene. Il momento è delicato, ma la classifica che abbiamo adesso non è certamente quella che ci meritiamo». Sabato il Cittadella troverà un avversario tranquillo. I laziali sono noni, ad un solo punto dai playoff, ben distanti dalla zona calda (+ 11). «Il Latina è una compagine molto forte ed occupa una posizione di classifica invidiabile. Davanti ha Jonathas e Paolucci. In mezzo al campo gioca Morrone. Noi abbiamo sicuramente più fame di punti. Dovremo giocare con la bava alla bocca». Servirà, però, un Cittadella diverso rispetto a quello visto in azione sabato scorso contro il Modena. «Credo che il risultato ci abbia penalizzati oltremodo. Abbiamo avuto, tuttavia, paura di sbagliare». Si sarebbe immaginato un esordio in B diverso, il difensore ex Bassano e Cuneo. La “prima” tra i cadetti non rimarrà nell’album dei ricordi. «A livello personale credo di aver disputato una buona gara. Avrei comunque preferito che il battesimo in serie B fosse caratterizzato da un risultato positivo. In ogni caso, ho dimostrato di avere una buona condizione. Mi sono trovato bene con Gasparetto. Ora tornerà Pellizzer dopo la squalifica e so che i titolari sono lui e Gasparetto. In questo momento conta la squadra e non il singolo». Umiltà a parte, la sensazione è che il giocatore cresciuto nelle giovanili del Torino abbia convinto Foscarini e che quindi sabato saranno Gasparetto (favorito) e Pellizzer a giocarsi l’altra maglia da titolare al centro della retroguardia padovana. Ieri allenamento pomeridiano. Assenti i nazionali Under 20 Di Gennaro, Busellato e Pecorini, che rientreranno oggi a Cittadella. A parte hanno lavorato Surraco e Marino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy