Cittadella, sei gol all’Asiago Team nel quinto anniversario della morte di Angelo Gabrielli

Cittadella, sei gol all’Asiago Team nel quinto anniversario della morte di Angelo Gabrielli

Finisce con un’altra goleada la serie di amichevoli del Cittadella nel ritiro di Lavarone. Ieri alle 17 al campo di allenamento i granata di Claudio Foscarini hanno superato 6-0 i dilettanti dell’Asiago Team, allenati dall’ex giocatore del Cittadella Claudio Ferrarese. Tre gol per tempo, tutti marcatori diversi, tra i quali figura anche Coralli, al suo primo centro stagionale. Come aveva promesso alla vigilia, Foscarini mischia le carte schierando in campo due formazioni miste: nessun riferimento preciso, quindi, al Cittadella che il tecnico granata ha in mente per la prossima stagione. Unico denominatore comune il 4-4-2, con il debutto dell’ultimo arrivato Palma, mentre Lora è rimasto a riposo. Al 10′ il Cittadella sblocca il risultato con Rigoni che pesca Mancuso, bravo a superare il portiere in uscita, il raddoppio alla mezzora con l’angolo di Minesso e il colpo di testa vincente del giovane Bortoluz. Il 3-0 di Busellato allo scadere, con una precisa conclusione nell’angolino.

Al 2′della ripresa va a segno Coralli, dagli sviluppi dell’angolo calciato da Benedetti, quindi al 15′ è la volta di Gerardi, assist di Coralli, infine ci pensa Schenetti a fissare il risultato sul 6-0 al 23′. Altri due giorni di lavoro a Lavarone per il Cittadella, sperando che la pioggia conceda una tregua, sabato pomeriggio in rientro in pianura, con la tappa di Montebelluna per il triangolare con il Bassano e la formazione locale, inizio alle 18. Poi un paio di giorni di riposo alla squadra, quindi il ritrovo al Tombolato di Cittadella per la seconda parte della preparazione, quella che condurrà la squadra al debutto nella Tim Cup del 17 agosto contro la vincente della sfida tra Pontedera e Messina. Dopo le buone indicazioni offerte con il Latina, Foscarini dalla prossima settimana proverà in allenamento il 4-3-3, un’alternativa al 4-4-2 studiato e portato avanti in ritiro. Si lavorerà con un occhio di riguardo all’aspetto difensivo, fondamentale per trovare il giusto equilibrio con una formazione schierata con i tre attaccanti.

Il Cittadella ha inoltre ricordato ieri la figura del patron Angelo Gabrielli (ieri ricorreva il quinto anniversario della morte del presidentissimo).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy