Cittadella verso la super-sfida, annunciata invasione bolognese. Pellizzer: “Tifosi granata, fatevi sentire”

Cittadella verso la super-sfida, annunciata invasione bolognese. Pellizzer: “Tifosi granata, fatevi sentire”

Commenta per primo!

Non sarà una partita qualsiasi. Non può esserlo da un punto di vista tecnico, dato che davanti ci sarà la squadra meglio attrezzata di tutta la serie B. E non può esserlo nemmeno da un punto di vista logistico, considerando che per Cittadella-Bologna, in cartellone sabato alle 15 allo stadio Tombolato, è previsto un vero e proprio esodo dal capoluogo felsineo. A ieri sera erano 900 i biglietti già venduti ai tifosi rossoblù, ma la società granata prevede che sarà probabilmente raggiunto il tetto dei 2.000. Comunque vada a finire il match, insomma, i cassieri avranno di che festeggiare. E se i numeri saranno questi, sarà necessario riservare ai supporters emiliani anche un settore della tribuna laterale scoperta Nord, in aggiunta alla curva Nord (da 1.144 posti), destinata solitamente agli ospiti. Per quanto riguarda, invece, il pubblico di casa, al momento le prevendite procedono regolarmente. Quel che è certo è che il record di affluenza stagionale, che risale alla sfida con l’Avellino del girone d’andata, quando si toccarono le 2.445 presenze, sarà comodamente superato. «E l’importante», sottolinea capitan Pellizzer, «è che i nostri tifosi rispondano all’appello e vengano a farci sentire il loro calore». Rigoni e il capitano indisposti. Proprio da Pellizzer arrivano, tuttavia, le notizie meno liete. Il difensore ieri è stato tenuto a riposo per via di un attacco influenzale, al momento lieve: gli è stato accordato di rimanere a casa proprio per evitare peggioramenti. Nella stessa situazione si trova anche Nicola Rigoni, faro del centrocampo, che già da martedì sta cercando di smaltire il virus e che ha riposato pure ieri. Per entrambi c’è comunque ottimismo da parte dello staff medico. Le note più positive giungono da Filippo Scaglia, che ha “vinto” la febbre e che ieri è tornato a lavorare in gruppo, e da Andrea Paolucci, che dopo essere stato tenuto fermo per via di una leggera infiammazione al ginocchio sinistro, lo stesso che si era infortunato gravemente lo scorso maggio, si è riaggregato ai compagni. Lui, comunque, con il Bologna non ci sarà, perché squalificato. Pertanto, per quanto riguarda la gara di sabato e i due posti in mediana, uno di sicuro sarà occupato da Busellato. Non dovesse recuperare Rigoni, la seconda maglia andrà a Benedetti. Barreca e Busellato azzurri. La B Italia ritorna in campo, un paio di mesi dopo la sconfitta di Trapani con l’Under 21 di Luigi Di Biagio. Lo fa affrontando un’altra Under 21 federale, quella croata, in un’amichevole che si disputerà martedì prossimo, alle 15, allo stadio Zuknica di Kostrena, a sud di Rijeka. Sono 20 i convocati da mister Piscedda, rappresentativi di 13 squadre e tutti Under 21: tra questi Antonio Barreca, che finora ha raccolto 24 presenze e 1 gol alla sua prima stagione in B, e Massimiliano Busellato (21 presenze e 2 gol quest’anno). La B Italia è una vetrina dalla quale sono passati, fra gli altri, giocatori come Bonaventura, Immobile, Perin e Zaza

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy