Cordaz, quattro anni di reclusione per omicidio colposo

Cordaz, quattro anni di reclusione per omicidio colposo

Commenta per primo!

È stata confermata la condanna a 4 anni per omicidio colposo per Alex Cordaz, il trentenne di Villa di Cordignano, portiere ex Inter, Cittadella e Treviso. Nel maggio 2006 morì la ragazza che era con lui in auto, in seguito allo scontro con un camion. Cordaz fu indagato con l’aggravante di essere stato trovato positivo al test alcolimetrico, tre volte sopra il limite. Adesso è arrivata la pronuncia della Corte di Cassazione, come fanno sapere gli avvocati della famiglia della vittima, Moira Sesto: quattro anni di reclusione. «Non rilascio dichiarazioni sulla vicenda» ha detto l’ex promessa del calcio trevigiano, raggiunto telefonicamente a Nova Gorica, dove difende i pali della squadra nella «Prva liga», la serie A slovena, dopo il trasferimento dal Cittadella.

Ai tempi del tragico incidente, Alex Cordaz era in prestito dall’Inter all’Acireale in C1. Nella notte del 16 maggio 2006 stava guidando una Mini Cooper, quando lungo la statale ragusana andò a schiantarsi contro un autocarro fermo. Moira Sesto, 30 anni di Lentini, che era accanto a lui, morì sul colpo. Alex riportò numerose ferite, ma si salvò. A seguito della ricostruzione dell’accaduto fu indagato per omicidio colposo e quindi venne processato. Nel 2010 vi fu la sentenza di primo grado del giudice monocratico del tribunale di Lentini a 4 anni. Gli avvocati Maurizio Vilona ed Ettore Randazzo ieri hanno fatto sapere che quella pena è stata confermata e diventata definitiva.

Alex Cordaz, 30 anni, ha da pochi mesi iniziato un’avventura poco oltre confine, in Slovenia al Gorica, una squadra diventata satellite del Parma e con diversi italiani, dal direttore sportivo Michele Dal Cin, all’allenatore Luigi Apolloni. La formazione si trova al quarto posto in classifica e Cordaz è titolare inamovibile. Per lui è la seconda esperienza all’estero. Dal 2009 al 2011 difese i pali del Lugano, per poi tornare in Veneto fino alla scorsa estate, al Cittadella. Tra il 2007 e il 2009 fu invece in forza al Treviso, dove non collezionò però molte presenze. Un’esperienza che si era chiusa a causa del fallimento della società di Setten. Cordaz in questi anni ha realizzato un’apprezzabile carriera tra i professionisti, anche se i successi maggiori li ebbe a livello giovanile, quando difendeva la porta dell’Inter primavera. Nel 2002 con la formazione neroazzurra fece la doppietta: campionato e trofeo di Viareggio. Nel febbraio 2004 fece il suo debutto in prima squadra con l’Inter, giocando uno spezzone di partita con la nemica di sempre, la Juve, nella semifinale di Coppa Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy