Foscarini: “A Modena sconfitta senza attenuanti”

Foscarini: “A Modena sconfitta senza attenuanti”

Commenta per primo!

Claudio Foscarini non cerca scusanti per la netta sconfitta di Modena, dove il Cittadella non ha mai vinto. E questa volta, a differenza di quanto successo a marzo, la rimonta ai granata non è riuscita. Finisce con un 2-0 che lascia spazio a poche recriminazioni, anche se il palo di Di Roberto, colto con le squadre ancora sullo 0-0, poteva indirizzare la partita su altri binari. Così non è andata, e gli emiliani hanno meritato di vincere. Lo testimonia il computo delle azioni da gol create, nettamente in vantaggio per la squadra di Novellino. «C’è poco da dire, non abbiamo giustificazioni – ammette uno sconsolato Foscarini in sala stampa a fine gara – Se posso considerare una magra soddisfazione, è il fatto che tutto il Cittadella ha giocato male, ho visto difficoltà dappertutto. Davanti abbiamo creato poco, e centrocampo fatto tanta confusione, dietro abbiamo invece palesato poca sicurezza. Cerco di vederla in questo modo: una partita storta, dove nessun reparto è apparso all’altezza della situazione, siamo stati in balìa degli avversari. Credo che il Cittadella non sia quello visto a Modena, male sul piano nervoso, dai miei mi aspetto ben altre prestazioni». Babacar sembrava un giocatore di altra categoria. «Troppa iniziativa lasciata nelle mani del Modena, che è una buona squadra, in crescita rispetto alle prime due partite che ho visto. Babacar e Mazzarani davanti sono una bella coppia, a centrocampo tutti si sono mossi bene, da parte nostra è mancata la pressione sui portatori di palla». Adesso non rimane che archiviare la trasferta e guardare avanti. «Finora abbiamo affrontato tre buone squadre, ma se il Cittadella fosse quello di Modena non dormirei la notte, andrei incontro a grosse difficoltà anche sabato prossimo, in casa. Dobbiamo invece pensare di avere affrontato tre avversarie di caratura, che hanno ambizioni diverse dalle nostre. Noi invece dobbiamo badare alla salvezza, è questo il nostro obiettivo, quindi giriamo pagina, e ripartiamo. E resto fiducioso, perché vedendo la squadra del “Braglia” mi piace pensare che si sia incappati nella classica giornata-no, quindi con il Latina ripartiremo da zero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy