Gabbiadini felice: “E’ il primo gol da professionista”

Gabbiadini felice: “E’ il primo gol da professionista”

Commenta per primo!

La felicità durata poco, ma abbastanza per emozionarsi. Due minuti (dal 61’ al 63’) per sentirsi decisivo. Poi, solo quasi. Manolo Gabbiadini ha segnato lunedì il suo primo gol in maglia granata in trasferta, su un campo pesante e difficile (il Braglia di Modena), dando al Cittadella un punto prezioso in uno scontro diretto per la salvezza. «E’ stato bellissimo, il mio primo gol da professionista in una gara difficile – dice -. Sono ovviamente felicissimo, ma dispiace perché abbiamo fatto la partita e meritavamo di più. Se avessimo tenuto il vantaggio per più tempo potevamo avere spazi per ripartire e forse portare a casa i tre punti. Perché il Modena aveva accusato il colpo. Dispiace avere concesso subito noi lo spazio a loro per il pareggio, ma può capitare. La cosa importante è che sappiamo come possiamo davvero crescere ancora e soprattutto che si tratta solo di un episodio. Il Cittadella sta bene».

Quattro vittorie, due pari e una sconfitta (immeritata) nel derby di Padova. «Ma dobbiamo sempre stare attenti, perché solo un mese fa eravamo penultimi a due punti dall’ultima. Se però continuiamo così possiamo salvarci. Io non ho molta esperienza – dice sincero -, ma vedo un gruppo unito che non fa altro che sostenermi e sostenersi a vicenda. Mi trovo benissimo e per me è un onore giocare in serie B».

Da valutare le condizioni di Nassi: contrattura che gli farà saltare di certo la gara di sabato. Idem Piovaccari, ammonito, salterà la Triestina per squalifica. Toccherà ancora a Gabbiadini? «Spero – chiude il bomber -. Sono sempre pronto a dare tutto»

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy