Gabrielli choc: “A Catania ho pensato di ritirare la squadra. Maran? Dichiarazioni infelici”

Gabrielli choc: “A Catania ho pensato di ritirare la squadra. Maran? Dichiarazioni infelici”

Commenta per primo!

È un fiume in piena il presidente del Cittadella Andrea Gabrielli. La sconfitta di Catania in Coppa Italia, per come è maturata, è difficile da digerire: “Si tratta di una brutta pagina per la storia del nostro club – ha detto il patron, intervenuto durante la trasmissione Giovedì granata – l’arbitraggio di Marchiori ci ha mancato di rispetto, non meritavamo un trattamento del genere. Al 90′ avevo anche pensato di ritirare la squadra, visto che con due giocatori in meno ai supplementari potevano anche farci 6-7 gol. La frase di Maran alla fine? Un’uscita infelice”. Maran, allenatore del Catania, avrebbe detto a fine gara: “Ieri è toccato a noi (con il Milan, ndr) oggi tocca a voi. Nel calcio va così” con riferimento più che probabile alla sudditanza della classe arbitrale verso le squadre più blasonate. Infine una battuta sul suo Cittadella: “Devo fare i complimenti a questa squadra, in particolare a Pierobon e Gorini. Hanno un carattere straordinario”.

Intanto è arrivato il responso deI giudice sportivo che ha squalificato per un turno il ds Stefano Marchetti “per avere, al 6° del primo tempo supplementare, rivolto all’Arbitro un ironico applauso e quindi agli Ufficiali di gara un’espressione ingiuriosa; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale”. Squalificati per un turno anche Busellato e De Vito, espulsi per doppia ammonizione. Squalifiche da scontare nella prossima edizione della Coppa Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy