In occasione di Cittadella-Sampdoria, un ricordo a Pier Cesare Tombolato

In occasione di Cittadella-Sampdoria, un ricordo a Pier Cesare Tombolato

Il giorno 24/03/12 il mondo Cittadella vuole ricordare il 55° anniversario della morte di Pier Cesare Tombolato, a cui è dedicato lo stadio granata, inaugurato nel 1981 e dove il Cittadella gioca dalla Stagione 1981/1982.

Pier Cesare Tombolato, nato il 5/1/1939, morì diciottenne il 25/3/1957 dopo una dolorosa agonia in seguito ad un fortuito incidente di gioco avvenuto nel corso della partita Padova (giovanile)-Olympia Cittadella del 3/3/1957 disputata al Campo Petron di Padova. L’allenatore delle giovanili del Padova Tansini portò il “paron” Nereo Rocco (mister del leggendario Padova – 3° posto in Serie A) a visionare il giovane Pier Cesare Tombolato che a 18 anni era già portiere in prima squadra dell’Olympia in Promozione.

Allo scadere del primo tempo, l’estremo difensore in uscita riceve un colpo all’addome, accusando il contrasto ma riprendendosi e giocando anche il secondo tempo. Alla sera durante il rientro, viene accompagnato all’Ospedale di Cittadella dove purtroppo è ricoverato ed operato: il Primario Alberti gli diagnostica la rottura del coledoco con fuoriuscita della bile nell’intestino. Morì dopo 22 giorni di grandissime sofferenze il 24/3/1957.

Nel 1962 viene inaugurato ed a lui intitolato il Campo Sportivo del Patronato Pio X in Borgo Treviso (fra i pochi con impianto di illuminazione in Veneto), ed in notturna il 22/8/1962, grazie ad intense trattative tra i due allenatori (il nostro “mitico” Amedeo Bressa ed il “leggendario” Nereo Rocco) viene organizzata la storica amichevole Olympia-Milan (Campione d’Italia ed in ritiro estivo pre-campionato ad Asiago), straripante di persone; prensenti al match anche capitan Cesare Maldini e Gianni Rivera.

Successivamente il nuovo Stadio inaugurato nel 1981 viene intitolato a Pier Cesare Tombolato, dove oggi gioca il Cittadella in serie B grazie alla Famiglia Gabrielli ed alla straordinaria Dirigenza.

In occasione della prestigiosa partita Cittadella-Sampdoria di sabato 24/3 ne verrà profondamente onorata la memoria ricordando chi ha sacrificato la propria vita per la nobile causa dello sport, nell’espressione dei massimi e più alti valori. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy