Mercato Cittadella, Marchetti a Milano per le comproprietà . Per l’attacco piace Bocalon

Mercato Cittadella, Marchetti a Milano per le comproprietà . Per l’attacco piace Bocalon

C’è tempo fino alle 19 di domani per definire le compartecipazioni. Marchetti ha annunciato ieri il rinnovo della comproprietà di Riccardo Martignago con il Catanzaro, con l’attaccante che resterà in Calabria. In via di definizione anche le compartecipazioni di Alessandro De Leidi e Oscar Branzani: il primo sarà tutto del Cittadella, il secondo completamente del Barletta. Sono ore calde per evitare il pericolo buste (saranno eventualmente aperte già domani sera alle 20.30) per quattro giocatori. Con l’Inter è in piedi il doppio asse Cristiano Biraghi-Simone Pecorini. Domani le due società si incontreranno e definiranno il passaggio a titolo definitivo di Biraghi in nerazzurro (sarà poi girato probabilmente al Chievo) e di Pecorini in granata. In queste ore sono invece in programma dei colloqui tra il Cittadella e il Catania per definire il futuro dell’attaccante Alfredo Donnarumma. Con il Pisa oggi ci sarà l’incontro per discutere del futuro di Leonardo Perez. I due paiono allontanarsi dal Cittadella. Altre operazioni. Una volta definite le compartecipazioni, il dg Marchetti potrà chiudere le altre operazioni. Le priorità sono un portiere e un attaccante. Per la porta dopo Anacoura (Juventus) e Venturi (Bologna) spunta il nome di Giacomo Bindi del Catanzaro, nell’ultima stagione l’estremo difensore meno battuto di tutta la Lega Pro. Per l’attacco si parla di Riccardo Bocalon dell’Inter, che in prestito al Venezia ha realizzato quest’anno 17 gol in Lega Pro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy