Cittadella, a reti bianche la prova generale con il Mantova in vista della Coppa

Cittadella, a reti bianche la prova generale con il Mantova in vista della Coppa

di Redazione PadovaSport.TV

Se doveva essere una prova generale, lo è stata solo fino a un certo punto. Perché, nell’ultimo test prima dell’esordio ufficiale in Coppa Italia, in cartellone domenica sera con il Monopoli, Roberto Venturato non si è limitato a mischiare le carte, ma… ha giocato con due mazzi completamente diversi. La formazione del Cittadella schierata nel primo tempo dell’amichevole terminata a reti bianche con il Mantova era totalmente diversa da quella impiegata nella ripresa. E lo stesso ha fatto il tecnico Morgia sulla panchina dei virgiliani, chiamati ad affrontare il prossimo campionato di Serie D. La costante è il punteggio, che non è mai variato. Stando a quanto si è visto, verrebbe da dire che i granata hanno dato il meglio nei secondi 45’, in cui si sono affacciati più volte in area avversaria, ma è una considerazione che, ovviamente, vale quel che vale, visti i numerosi esperimenti effettuati dal tecnico granata. In realtà, punteggio a parte, nella prima frazione si è visto un Citta abbastanza imballato dai carichi di lavoro, anche se dovrebbe essere più vicino a quello che vedremo in coppa: Paleari, ex del match, non è stato impegnato in interventi degni di questo nome, ma in generale Iori e soci hanno un po’ patito il ritmo alto e la corsa dell’avversario, peraltro senza creare troppi grattacapi al portiere Brazinskas. Al cambio di campo, il Citta ha fatto vedere qualcosa di più, costringendo Fallou (estremo difensore entrato nella ripresa) due volte all’uscita per anticipare Panico e poi per respingere una sua conclusione, mandando Siega a incornare di testa, con la palla finita alta, e creando la più grossa occasione ancora grazie a Panico, che ha messo Scappini di fronte al portiere, con l’ex Cremonese che ha spedito la sfera oltre la traversa.
“L’obiettivo era mantenere equilibrio in campo ed esprimere una certa intensità, ma ero consapevole che dopo gli ultimi due giorni di lavoro, che sono stati molto pesanti, non avrei avuto una squadra brillante sotto l’aspetto della freschezza e della capacità di giocare in velocità”, ha detto l’allenatore del Cittadella Venturato a fine gara. “Tra gli aspetti positivi c’è anche il fatto che qui non abbiamo avuto grossi infortuni. Ho provato un centrocampo mai utilizzato fino ad ora e mi interessava vedere Strizzolo e Finotto assieme, ma non significa che una delle due formazioni giocherà domenica, sceglierò poco prima della gara. Quella col Monopoli sarà una partita d’impatto, contro un avversario più avanti di noi nella preparazione, avendo già alle spalle una gara ufficiale contro il Piacenza. In più scenderemo direttamente domenica in piano e dovremo considerare anche il caldo».
Ieri non sono stati utilizzati gli acciaccati Arrighini e Frare, ma nemmeno Chiaretti, con Siega schierato ancora una volta da trequartista: una scelta che fa ancor più propendere per un addio del brasiliano. (Da Il Mattino)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy