Cittadella-Bari, pioggia di squalifiche. Ecco il video della rissa finale a bordo campo

Cittadella-Bari, pioggia di squalifiche. Ecco il video della rissa finale a bordo campo

di Redazione PadovaSport.TV

Non è passata, ovviamente, inosservata la rissa a fine gara tra le panchine di Cittadella e Bari. Il giudice sportivo ha punito duramente il club pugliese: 4 turni di stop a Sabelli “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario (Prima sanzione); per essersi, al 12° del secondo tempo supplementare, all’atto dell’espulsione di un compagno di squadra, alzato dalla propria panchina e, raggiunta quella avversaria, assunto un atteggiamento minaccioso, aggressivo ed intimidatorio nei confronti dei calciatori della squadra avversaria che spingeva con forza appoggiando loro le mani sul petto; infrazione rilevata da un Arbitro Addizionale”, tre turni a Brienza “per avere, all’11° del secondo tempo supplementare, con il pallone non a distanza di giuoco, colpito violentemente con un calcio alla gamba destra un calciatore della squadra avversaria; per avere inoltre, dopo la notifica dell’espulsione, assunto un atteggiamento provocatorio nei confronti dei calciatori della panchina avversaria”, tre turni a Galano con la prova tv perché ” con il pallone non a distanza di giuoco, colpiva violentemente con un calcio alla gamba destra il calciatore Benedetti, che cadeva al suolo”, due a Gyomber ” per comportamento non regolamentare in campo (Prima sanzione); per avere, al 9° del secondo tempo supplementare, rivolto al Direttore di gara epiteti insultanti”, due al team manager Giovanni Loseto “per essersi, al 12° del secondo tempo supplementare, alzato dalla propria panchina e correndo verso quella avversaria, assunto un atteggiamento aggressivo e provocatorio nei confronti dei calciatori che spingeva e strattonava ripetutamente; infrazione rilevata anche dal Quarto Ufficiale”. Un turno di squalifica al vice di Roberto Venturato, Edoardo Gorini “per essere, al 7° del secondo tempo, uscito dalla propria area tecnica e, raggiunta quella della squadra avversaria, si avvicinava all’allenatore con fare minaccioso; infrazione rilevata da un Assistente”. 1000 euro di multa al Cittadella “per avere omesso di impedire l’ingresso nel recinto di giuoco di persona non autorizzata che, sedendosi in panchina, impartiva disposizioni tecniche ai propri calciatori”.

L’immagine più brutta è quella goffa corsa del team manager del Bari Giovanni Loseto verso la panchina del Cittadella, con il solo intento di passare dalle parole (tante durante la partita) ai fatti, ovvero alzare le mani per dare sfogo agli istinti più bassi. Tanto sbracata quella reazione, tanto fuori luogo e lontana dall’idea di sport che tutti dovrebbero avere, che gli stessi giocatori del Bari lo hanno rimproverato, anche strattonandolo vigorosamente e allontanandolo dal parapiglia.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy